Anno 2017 positivo per il Casinò di Lugano, si preannuncia un 2018 fiorente foto

Molte le novità introdotte, spirito propositivo da parte dei vertici aziendali. Il dettaglio

Il 2017 del Casinò di Lugano è l’anno che segna definitivamente l’uscita dal periodo di “transizione” e prelude a un’imminente crescita. Possiamo, quindi, definire il 2017 come l’anno del consolidamento, dove si sono manifestati pienamente gli effetti benefici delle misure adottate negli anni passati: la ristrutturazione della sale da gioco, la concentrazione sul core business, il riassetto organizzativo, la riduzione dei costi e gli investimenti massicci. Per la prima volta il Casinò si è mosso animato da un forte spirito propulsivo e propositivo.

Le misure adoperate e precedentemente citate hanno permesso al Casinò di Lugano non solo di competere con la concorrenza, ma addirittura di precederla. Nel 2017 è stata, ad esempio, introdotta la possibilità di giocare ai tavoli direttamente in €, così come alle slot, cosa unica nel panorama svizzero.

Casinò di Lugano

Il 2017 si chiude con un Prodotto Lordo Giochi di CHF 31,6 milioni, che determina una perdita del 6,5% rispetto al 2016, a testimonianza della perdurante contrazione, la quale contraddistingue il settore e coinvolge in massima parte tutte le altre case da gioco del bacino.

I ricavi netti della società raggiungono pertanto i 20,4 milioni di CHF per un utile complessivo pari a 1,5 milioni, che in rapporto agli 1,1 milioni del 2016, determinano una crescita del 27%.

I primi mesi del 2018 hanno confermato ed esaltato il trend del 2017; il mese di aprile 2018, in particolare, ha riportato il Casinò di Lugano a performance d’altri tempi.