Giardini a lago: perquisizioni e controlli e gli stranieri diventano più “aggressivi” foto

Insofferenza verso le telecamere di CiaoComo oggi pomeriggio. Ed anche qualche frase minacciosa. Polizia al lavoro a lungo.

Più informazioni su

Controlli e perquisizioni. Trovate sopra il video di cosa è accaduto questo pomeriggio ai giardini a lago di Como dove gli stranieri – dopo qualche giorno di presenza ridotta – sono tornati in tanti in tutta la zona. Ma altrettanto numerosi sono gli agenti della polizia, oggi impegnati per le verifiche di rito decise dalla Prefettura. Al momento, da quanto si è appreso, non sono stati presi provvedimenti. Ma i controlli odierni sono anche la conseguenza dell’arresto – per spaccio – di un giovane del Gambia nei giorni scorsi proprio in zona.

giardini a lago como presidio e controlli polizia

 

Ed oggi, per la prima volta da qualche giorno, è cresciuta anche l’insofferenza verso le telecamere di CiaoComo presenti in zona a riprendere il lavoro degli agenti (cosa che abbiamo sempre fatto in questi giorni di presidio fisso): è scappata anche qualche frase minacciosa di troppo verso chi stata riprendendo in zona pubblica (i giardini a lago davanti al Monumento ai caduti). Con relativa richiesta di cancellare i video fatti. Cosa che, ovviamente, CiaoComo non ha fatto. Trattenendo in redazione – senza pubblicarli – quelli dove l’aggressività verbale era molto accesa….

Più informazioni su