Quantcast

La bidella dell’inganno attesa dal Provveditore di Como: rischia anche il licenziamento foto

Il responsabile la convoca con la legale: prima la sua versione dei fatti, poi le decisione. Minimo 11 giorni di sospensione

Il rischio di un licenziamento è concreto. Giusta causa. Ma a pronunciarsi dovrà essere il Provviditore agli studi di Como Roberto Proietto dopo essersi ritrovato sulla scrivania un fascicolo disciplinare tutt’altro che facile da gestire. E che, sopratutto, ha fatto il giro d’Italia mediatico. Tra ironia e rabbia di qualcuno per come la bidella del Romagnosi di Erba – sezione staccata di Longone – ha gestito il permesso che la legge numero 104 gli consente: restare a casa (retribuita) per assistere alla mamma malata in modo serio. Senonchè lei (vedi precedenti lanci) è stata trovata dalla Finanza ad andare a Dubai in vacanza, con la famiglia, in uno di questi permessi.

 

Il Provveditore conferma che in questi giorni la bidella sarà a Como, nel suo ufficio, per dare la sua versione dei fatti. Sarà accompagnata dalla sua legale. Solo dopo ci sarà la decisione sulla sua sospensione: si va da un minimo di 11 giorni a casa e senza retribuzione ad un massimo del licenziamento per giusta causa. Proietto, però, resta estremamente cauto su tutta la brutta storia