Red October, l’ora del riscatto con Milano. Stasera gara2:”Pronostico da sovvertire” foto

I brianzoli di nuovo contro l'Ea7. Il coach:"Non vogliamo lasciare il ricordo di una squadra molle come sabato".

E stasera si ritorna in campo. Neppure il tempo di leccarsi le ferite di gara1 – dominata da Milano – e la Red October Cantù è di nuovo  pronta a dare battaglia. Al Forum di Milano (ore 20,30), gara2 della serie play-off di basket maschile di A1 tra Milano e Cantù. Con coach Sodini che chiede una riscossa ai suoi ragazzi:”Quando si perde una gara in questo modo c’è soltanto da dire una cosa, ovvero che l’avversario è stato superiore. Non amo girare intorno alle cose, Milano ha sostanzialmente dominato la partita. La cosa bella dei playoff è che questa partita conta “1”, è come se avessimo perso di un punto all’ultimo secondo. Quindi bisogna semplicemente colmare il gap, se si riesce, senza mai perdere ne consapevolezza e ne positività. Così come non dobbiamo perdere l’arroganza di dire che la nostra stagione non deve finire. Cercheremo di fare di tutto per evitare che finisca».

coach marco sodini pallacanestro cantù a milano playoff

«La realtà vera – aggiunge il coach a poche ore dal match di Assago – però è che noi vogliamo sovvertire i pronostici. In Gara 1 non ci siamo riusciti ma in Gara 2 proveremo a farlo, anche per noi stessi, per la stagione che abbiamo fatto. A me sinceramente di lasciare il ricordo di un giocatore che non piega le gambe non mi piace e sono sicuro che anche i miei ragazzi non vogliono lasciare questa immagine di se. Le serie playoff dipendono anche dagli aspetti emotivi, mi auguro dunque che ci sia una nostra reazione e che Milano non abbia la qualità che ha tenuto sabato, un livello molto molto alto, da squadra di EuroLega. Questa è la mia analisi, molto poco tecnica. Anche perché i miei giocatori sono stati poco reattivi ed i segnali di stanchezza nelle ultime partite si erano già visti“.