Le immagini di un papà al Sinigaglia per la prima volta con il figlio: beh, giudicate voi…..

Grandiose coreografie in tribuna ed in curva per la sfida alla capolista. Ma alla fine ecco un brutto episodio.

Riceviamo e pubblichiamo il video (sopra) che ci ha girato oggi un nostro lettore ed ascoltatore di CiaoComo. Lo stesso – lo diciamo per delicatezza a chi ci ascolta – contiene vari insulti e bestemmie. Ieri Claudio, di Camerlata, era allo stadio Sinigaglia assieme al figlio di 8 anni. Prima volta per loro ad assistere ad una partita del Como. Sotto riportiamo la sua mail che riassume bene il suo stato d’animo di fronte alle intemperanze di alcuni supporters lariani a fine gara. Nulla da aggiungere a corollario della sua garbata segnalazione che è anche uno sfogo per essersi trovato – con il figlio un pò attonito – a ridosso di questi tifosi (???) dall’animo caldo.

padre figlio stadio

 

Buongiorno redazione di CiaoComo, so che voi seguite le partite del Como in casa ed in trasferta con le radiocronache e vi scrivo questa mail per segnalarvi quello che mi è accaduto ieri allo stadio Sinigaglia di Como dove sono andato con mio figlio di 8 anni per seguire, come altre migliaia di persone, la partita della formazione della nostra città. Tutto bello e clima di festa sugli spalti, bellissime le coreografie dei tifosi. Peccato per il risultato, si questo è il rammarico vero del pomeriggio sportivo.

Ma mio figlio era contento lo stesso: perchè aveva ricevuto la sua bandierina azzurra che sventolava con orgoglio. Poi, verso la fine, mi ha chiesto di andare all’uscita del terreno di gioco per poter vedere da vicino i giocatori all’uscita del campo. Andiamo lì, dietro alla panchina e davanti alla discesa del tunnel che porta negli spogliatoi quando veniamo attorniati da alcuni scalmanati (scusatemi, ma non riesco a chiamarli in altri modi…..) che iniziano ad imprecare ed insultare in modo volgare l’arbitro della partita all’uscita dal campo. Poi riservano anche lo stesso trattamento all’allenatore del Gozzano. Mio figlio, un pò impaurito, mi chiede cosa sta accadendo e per quale motivo succede questo. Io – lo dico francamente – non riesco a dare lui una risposta. Cerco di allontanarlo e chiedo ad uno di loro che mi affianca la ragione di questo atteggiamento. Mi gela la sua risposta a muso duro:”Ma fatti i c…i tuoi, coglione!”.

Mi fermo qui. Vi inoltro anche un breve video che ho fatto in quel momento per farvi capire il clima e, sopratutto, per chiedere voi cosa avreste detto a mio figlio, 8 anni, per la prima volta allo stadio e che voleva vedere da vicino i giocatori uscire dal campo…..

Grazie per l’attenzione.

Claudio, Camerlata

 

 

 

Caro Claudio, per prima cosa grazie per la segnalazione. Come detto in premessa, non vogliamo aggiungere nulla alla tua mail che riassume tutto e che non abbiamo modificato di una virgola, Ci permettiamo di aggiungere (sotto) il bel video realizzato da Mario Molteni dalla tribuna stampa che fa capire la bellezza di quello che i tifosi hanno fatto prima della partita. Loro meritano un applauso sincero, quelli che tu hai ripreso alla fine beh….giudichino i nostri lettori.

La redazione di CiaoComo