Quantcast

Como, chiuso il centro benessere in viale Masia: tante irregolarità riscontrate foto

La decisione da parte di Polizia e nucleo ispettorato dei carabinieri. Trovato un lavoratore senza documentazione, sanzioni per quasi 30-000 euro.

Caccia ai lavoratori irregolari nei locale di Como da parte di Polizia – Divisione Amministrativa della Questura di Como – Nucleo Carabinieri dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Como-Lecco e Polizia Locale di Como: attività di controllo incentrata in particolare su un centro benessere ubicato in viale Masia e ad un bar di via Fratelli Rosselli. Nessuna irregolarità è stata rilevata nella gestione di quest’ultima attività commerciale.

Diversi gli esiti dei controlli rivolti al centro benessere di viale Masia, gestito da stranieri, verso cui i funzionari ispettivi hanno disposto un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale per l’accertata presenza di un lavoratore privo della relativa documentazione obbligatoria. Sono state altresì contestate sanzioni amministrative per un totale di 5.000 euro ed ammende per oltre 23.000 euro per varie irregolarità amministrative.