Quantcast

giovedì, 27 gennaio 2022 - Aggiornato alle 19:24

Comonuoto beffata dalla Crocera, Pallanuoto Como con rammarico da Milano (8-8) foto

I ragazzi di Venturelli mostrano grinta, ma poi sono superati in un caldo finale. Minuti conclusivi fatali anche per gli uomini di Zoni: 8 pari

Lo spirito è quello giusto. Da squadra che si deve salvare: lotta e grinta, mette in difficoltà la terza forza del campionato di A2 maschile di pallanuoto. Ma poi nel finale arriva la beffa in inferiorità numerica: Manzone segna a pochi secondi dalla sirena, i ragazzi della Comonuoto (A2 pallanuoto maschile) non riescono a colmare il gap. Finisce 6-7 contro una Crocera Stadium che ha faticato per portare via da Muggiò i tre punti. Rammarico per i lariani anche per i due gol annullati dagli arbitri a Susak e Foti in modo abbastanza inspiegabile.

Comonuoto sempre costretta ad inseguire oggi: da 1-3 a 3 pari, poi da 3-5 a 5 pari. E poi il già descritto finale. Resta tanto rammarico, ma anche la sensazione che la salvezza la si può portare a casa in questo modo. Con cuore e grinta. Anche oggi, come già in passato, lariani non bravi a concretizzare diverse occasioni di “uomo in più”. Peccato, altrimenti la Crocera di oggi poteva essere più festosa…..

 

Dalla A2 alla B maschile. E qui il rammarico è della Pallanuoto Como di coach Zoni che butta via – a Milano contro il Cus Geas – un successo che sembrava cosa fatta. Nell’ultimo tempo, però, i ragazzi lariani si sono fatti rimontare: imperioso break di 4-1 dei meneghini e pari quasi insperato nel finale: 8-8. Occasione sprecata, una delle tante di questa stagione, per Dato e soci. Pallanuoto Como sempre in zona salvezza con 12 punti. Dietro MOnza con 11 e Perugia a 3