Quantcast

Battello Bisbino il giorno dopo: sequestro ed inchiesta per naufragio colposo fotogallery

La Procura di Como apre un fascicolo nel quale si ipotizza anche l'inosservanza delle norme sulla navigazione.

Atto formale, ma doveroso per accertare eventuali responsabilità e per il risarcimento del danno. La Procura di Como ha disposto il sequestro della motonave Bisbino, finita mercoledì scorso contro la diga foranea di Como affondando un motoscafo ancorato al pontile della Csu e danneggiando lo stesso. Con il ferimento di tre persone a bordo, due in modo mediamente serio. Il battello è sotto sequestro e non può navigare fino a nuove disposizioni. Aperto un fascicolo d’inchiesta ipotizzando i reati di naufragio colposo e di inosservanza delle norme sulla sicurezza della navigazione.

Il battello Bisbino contro pontile e diga foranea: che danni

L’incidente è avvenuto nella serata di mercoledì ed ha provocato apprensione. Per fortuna i tre feriti non sono gravi, ma il danno più rilevante è quello del battello colato a picco dopo l’impatto ed anche i danni al pontile della diga, spezzato in due dopo il violento urto del natante.