Quantcast

Dopo il concordato preventivo rapinato il Casinò di Campione d’Italia: bandito in fuga foto

Ieri la decisione del Tribunale di Como di ammettere la società a questa procedura. Stamane il colpo clamoroso.

Ieri la società del Casinò di Campione d’Italia che viene ammessa al concordato preventivo, misura per cercare di appianare i debiti nei prossimi mesi e cercare di evitare il fallimento chiesto dalla Procura. Poche ore fa, sempre alla casa da gioco campionese – nota in tutta Europa – una rapina che sa quasi da trama da film. Un bandito solitario, con la pistola (ma senza mostrarla all’ingresso), si è finto cliente e senza destare sospetti è entrato all’ufficio cassa dove ha minacciato e picchiato i due impiegati per poi prendere i soldi che stavano contabilizzando. Un colpo milionario anche se manca l’esatta quantificazione: potrebbe essere vicino ai 500.000 euro. Il malvivente si è poi allontanato senza destare apparenti sospetti. Solo pochi attimi dopo i due, chiusi in un locale, sono riusciti a dare l’allarme ai carabinieri.

 

Ricerche in tutta la zona a ridosso della casa da gioco ed in Ticino. Al momento, del ladro quasi diabolico – avrebbe pianificato questo colpo in modo perfetto – ancora nessuna traccia.