Incidente di Lomazzo: scappava dalla polizia con un furgone pieno di arnesi da scasso foto

Ricostruito quello che è successo oggi in tarda mattinata in via Monte Bianco. Urto frontale con un camion. Arrestato il conducente: è un milanese di 33 anni.

Da Camerlata in fuga fino a Lomazzo quando, con il furgone con un complice a bordo e pieno di attrezzi per scassinare case e negozi, si è schiantato in via Monte Bianco – la Provinciale – contro un camion. Fine della corsa (vedi precedente lancio) ed arresto per il conducente spericolato che ha messo a repentaglio la vita di decine di automobilisti con sorpassi mozzafiato: si tratta di L.R. nato a Monza, classe 85, residente nel milanese, con precedenti per reati contro il patrimonio. E’ accusato di resistenza a pubblico ufficiale

 

La Polizia da ieri era alla ricerca di un furgone di colore bianco, modello Citroen jumpy, visto aggirarsi con fare sospetto presso il magazzino dei Monopoli in via Scalabrini a Camerlata. Per questo motivo gli uomini della squadra mobile, nella mattinata di oggi, effettuavano un apposito servizio che portava all’avvistamento del furgone ancora in via Scalabrini. Al momento di procedere al controllo degli occupanti, gli stessi si davano alla fuga. Prontamente gli operatori iniziavano l’inseguimento, chiedendo l’ausilio di tutte le pattuglie disponibili su territorio. Braccati per diversi chilometri, con l’ausilio delle volanti e della stradale, la fuga, è terminata a Lomazzo dove, all’incrocio tra le vie Monte Generoso e Monte Bianco, il veicolo imboccava contromano la rotonda e impattava violentemente contro un automezzo pesante che giungeva in direzione opposta.

All’interno del mezzo sono stati rinvenuti, numerosi arnesi utilizzati solitamente per commettere furti presso magazzini o abitazioni quali flessibili, trapani, cacciaviti, martelli, guanti. Sul posto interveniva anche personale della polizia locale di Lomazzo per i rilievi del caso. Nessun ferito, fatta eccezione per i due malviventi che venivano trasportati al nosocomio Sant’Anna per le cure del caso. L’uomo alla guida del mezzo – milanese classe 1985 –  è stato arrestato, in attesa del rito direttissimo. Entrambi sono stati poi denunciati per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso.

 

Il fermo di oggi è stato reso possibile anche grazie alla segnalazione di un attento cittadino e alla prontezza degli operatori intervenuti.