Quantcast

Turba e Zoffili una settimana dopo: orgoglio-Lega e la voglia di lavorare per la gente foto

Il sindaco di Canzo dato sempre più vicino ad un assessorato:"Settimana decisiva, vediamo dai...". Il consigliere a Roma:"Chiamatemi Gegio..." e dà in diretta il suo cellulare.

Uno è vicino, vicinissimo, ad un ruolo che conta. Quello di assessore della giunta del neo-Governatore regionale Attilio FOntana. “Vediamo, sarà questa la settimana decisiva….” ammette lui con il sorriso sulle labbra. Forte delle migliaia di voti portati a casa e con una super-Lega (della quale è ancora segretario provinciale, ma dovrà ora cedere la mano….) nel territorio lariano, Fabrizio Turba sa bene che è in pole-position per questo ruolo. “E se sarà – dice a CiaoComo – voglio essere un assessore di tutti i comaschi. Sicuro che mi piacerebbe fare qualcosa per cui sono competente: agricoltura, ma anche protezione civile ad esempio…..“. Insomma, un pensierino e forse anche qualcosa in più per Turba che, come preferenze personali, ha raggiunto quota 2.700. E stamane è venuto a trovarci in redazione per parlare di questo ed altro. Sotto la sua diretta a CiaoComo, molto seguita dai suoi simpatizzanti.

Dopo Turba è stata la volta di uno spassosissimo Eugenio Zoffili, lui pure come Alessandra Locatelli neo parlamentare a Roma per la Lega. Al fianco di Nicola Molteni ed Erica Rivolta. Le sue idee, la sua voglia di dare una risposta a chi lo ha votato ed un obiettivo su tutti: la sicurezza del territorio. Poi Zoffili ha pure scherzato sul suo passato da studente del Gallio, ha dato il suo numero di telefono in diretta ed ha condiviso anche la nostra trasmissione di Facebook. “No, chiamatemi Gegio. Non deputato……Sono lo stesso di prima, credetemi!!”

Qui il suo seguitissimo video a CiaoComo