Giornata mondiale del rene, oltre 160 controlli in poche ore a scuola ed al market

L'unità operativa di Nefrologia e dialisi del Sant'Anna impegnata in via Colombo ed al liceo Volta. Una dozzina di casi "sospetti"

La prevenzione delle malattie renali si fa anche al centro commerciale e a scuola. Sono state 136 le persone – la maggioranza donne – che si sono sottoposte oggi ai test gratuiti in occasione della Giornata mondiale del Rene al Carrefour Market di via Cristoforo Colombo – angolo via Varesina a Como dove l’Unità Operativa di Nefrologia e Dialisi dell’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia, diretta da Gianvincenzo Melfa, è stata presente con medici e infermieri nell’ingresso dell’esercizio commerciale per offrire alla cittadinanza il controllo delle urine, la misurazione della pressione, del peso e del giro vita. Cinque i casi rilevati di presenza di proteine nelle urine e sei i casi in cui è stato rilevato sangue nel campione raccolto per i quali è stata  segnalata la necessità di ulteriori approfondimenti.
Anche quest’anno hanno partecipato all’iniziativa del Sant’Anna una delegazione comasca dell’Aned onlus, l’Associazione nazionale emodializzati Dialisi e Trapianti, e una della CRI di San Fermo della Battaglia. Un momento informativo si è svolto stamattina anche al Liceo “A. Volta” di Como, grazie alla “lezione” della nefrologa Chiara Dossi del Sant’Anna e della specializzanda Alice Pasa. Trenta gli studenti che nell’istituto comasco si sono sottoposti agli esami.

L’iniziativa, promossa dalla Fondazione Italiana del Rene, dalla Società Italiana di Nefrologia, dalla Croce Rossa, dalla International Society of Nephrology e dalla International Federation of Kidney Foundations, mira a ribadire l’importanza fondamentale dei reni per la salute e sensibilizzare l’opinione pubblica su un insieme di patologie in continuo aumento che possono condurre, se non prevenute, alla dialisi e al trapianto.