Quantcast

Arosio, blitz dei carabinieri in casa: in carcere tre marocchini, sequestrata cocaina foto

I militari di Mariano li hanno tenuti d'occhio per diversi giorni prima di entrare in azione. Via vai sospetti fuori dalla loro abitazione.

Altro blitz dei carabinieri della compagnia di Cantù contro lo spaccio di sostanze stupefacenti: i militari della Tenenza Carabinieri di Mariano Comense, hanno arrestato ieri sera ad Arosio, in flagranza di reato, 3 cittadini marocchini: uno del 1994 ed uno del 1997, irregolari sul territorio dello Stato, e pure un altro classe 1967, residente a Rovello Porro, responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso. L’operazione è frutto del costante monitoraggio delle situazioni critiche e di degrado che insistono nei territori di competenza della Compagnia di Cantù. In tale ambito, nel corso degli ultimi giorni, i militari di Mariano Comense avevano notato dei movimenti strani nei pressi di un’abitazione di Arosio. Immediati i servizi di appostamento e di pedinamento, che hanno permesso di ipotizzare che all’interno di quella casa potesse essere celata sostanza stupefacente.

Il blitz di ieri. I carabinieri hanno circondato la casa e hanno fatto irruzione nell’abitazione, nella quale hanno trovato le tre persone marocchine di cui una intenta a disfarsi, attraverso la finestra, di un involucro di plastica. Non ha avuto possibilità perchè all’interno erano presenti altri militari.
La perquisizione, domiciliare e personale, ha così consentito di rinvenire 30 dosi di cocaina per un totale di oltre 30 grammi, denaro contante pari a 650 euro provento dell’attività illecita, nonché 8 telefoni cellulari utilizzati per le operazioni di spaccio, il tutto posto sotto sequestro.

Gli arrestati sono finiti già stanotte al “Bassone” di Como