Cantù, arriva l’ex Sacripanti: c’è la novità Ellis, ma niente da fare per Crosariol foto

La squadra di Sodini, dopo l'esaltante parentesi di Coppa Italia a Firenze, pronta a tornare in campo domenica. Chi sta bene e chi no, l'ala Usa presentata oggi

Infermeria quasi del tutto svuotata alla Pallacanestro Cantù dopo la ripresa della preparazione e la sosta del campionato. Cantù torna in campo domenica alle 17 a Desio contro la Sidigas Avellino capolista, guidata dall’ex Pino Sacripanti. Nell’organico, di sicuro, ci sarà anche Perry Ellis, ala americana del 1993 (numero di maglia il 34), proveniente dal campionato australiano di serie A. Oggi, al centro sportivo Toto Caini, la sua presentazione.

Gli altri infortunati, l’aggiornamento

Randy Lechard Culpepper, con l’aiuto di una fasciatura che gli permette di proteggere il dito infortunato, è tornato subito ad allenarsi ed a tirare con regolarità, avvertendo molto meno dolore rispetto alle precedenti settimane.

Il capitano Jeremy Lamar Chappell, che durante la partita contro Brescia in Coppa Italia ha riportato una elongazione del muscolo psoas, è tornato ad allenarsi a pieno regime: del tutto recuperato

Più delicato, invece, l’infortunio al rachide lombare di Andrea Crosariol. Per il centro italiano l’iter diagnostico si è concluso grazie ad alcuni esami specialistici ed il giocatore si sta sottoponendo a diverse terapie mirate. Ancora da valutare la risposta alle cure e conseguentemente la quantificazione dei tempi di recupero.

Charles Thomas: l’ala statunitense ha giocato le partite di Coppa Italia convivendo con una fastidiosa fascite plantare ma il giocatore appare in buona ripresa. Il suo carico di allenamento della settimana sarà gestito in maniera specifica.

Infine, da segnalare anche la lesione di secondo grado al muscolo semimembranoso della coscia al giovane Luca Pappalardo. Per il classe 1999 saranno necessarie ancora circa tre settimane per il rientro alla piena attività.