Quantcast

Lista civica Fontana presidente, ecco i candidati comaschi: Maroni in prima fila foto

La consigliera uscente si rimette in gioco:"Tanti mi hanno chiesto di ricandidarmi, io ci sono"

Sono stati presentati oggi, nel corso di una conferenza stampa in un albergo del centro, i candidati per Como della lista “Fontana Presidente”. Tra i presenti il coordinatore della lista Stefano Bruno Galli: “Il logo della lista ‘Fontana Presidente’ – ha spiegato – richiama quello della precedente esperienza civica, che si è conclusa con la fine della X legislatura regionale. È stato quasi naturale e automatico costruire attorno alla figura di Attilio Fontana una nuova lista civica, perché Fontana è uomo di territorio, espressione di quella fascia pedemontana che costituisce la spina dorsale della nostra Lombardia. Autorevolezza, sano pragmatismo, concretezza e grande capacità amministrativa strettamente legata al territorio: sono questi i valori che incarna Attilio Fontana e che caratterizzano la sua forte dimensione civica. La lista ‘Fontana Presidente’ non è un partito camuffato. Intende piuttosto, per la sua specifica fisionomia, intercettare quel consenso legato alla figura del candidato alla guida di Regione Lombardia e arrivare là dove i partiti politici non arrivano più, perché hanno ormai perduto il rapporto diretto con i cittadini-elettori”.

Abbiamo raccolto le firme e saremo presenti nelle circoscrizioni elettorali di Milano, Bergamo, Brescia, Lecco, Monza e Brianza, Como e Varese. Proprio per questa sua forte connotazione territoriale, la lista ‘Fontana Presidente’ guarda con estrema attenzione al tema dell’autonomia politica e amministrativa della Regione; tema che sarà centrale nella prossima legislatura regionale. La prossima legislatura sarà decisiva per recuperare lo spirito più autentico e più vero del regionalismo, che vede la Regione quale organo di programmazione e di indirizzo, che delega competenze e funzioni amministrative al sistema delle autonomie locali, cioè alle Province e ai Comuni. Si tratta di quelle istituzioni che hanno un rapporto diretto con le comunità e, per questa ragione, sono fondamentali per la realizzazione della democrazia di prossimità, vale a dire di quella forma della democrazia che è più vicina al cittadino e, proprio per ciò – ha concluso Galli -, si configura come l’espressione più alta delle virtù civiche”.

I CANDIDATI

DANIELA MARIA MARONI, consigliere regionale e imprenditrice: “Il mio impegno a intraprendere una nuova campagna elettorale parte dai tanti messaggi inviati dai miei sostenitori i quali mi hanno richiesto con forza di ricandidarmi per proseguire il lavoro fatto in questi anni. Il territorio ha bisogno di persone che facciano: io mi sono rimessa in gioco perché come ho sempre detto, credo di essere #lavocedelfare”.

GIOVANNI CARPANI, avvocato: “Ho accettato di candidarmi perché ritengo che il progetto politico della lista Fontana debba essere supportato da buone leggi, che sappiano innovare nel solco della tradizione. Sono un avvocato e mi metto a disposizione, con tutta la passione e le energie di cui dispongo. Al lavoro Lombardia!

SABRINA BALESTRI, impiegata: “Ritengo sia necessario confermare la centralità del ruolo della famiglia all’interno della politica regionale, in particolar modo sviluppando strumenti idonei al fine di tutelare i diritti delle donne in quanto madri lavoratrici e conciliare i tempi famiglia-lavoro”.

GIOVANNI SPINELLI , avvocato: “Vorrei mettere la mia esperienza professionale e personale al servizio dei lombardi, cercando in particolare di essere espressione di una categoria, quella dei cacciatori, da sempre sentinella attenta al mantenimento dell’ambiente e alla tutela del sistema natura”.