Quantcast

Mangia come Scrivi Cantù: OperaSwing da Parma a Chicago passando per la Bassa”

Il risotto alla barbabietola è rock, molto rock, ma aggiungendo la crema di gorgonzola malghese Dop allora diventa swing e la torta di pesce, amaretti e cioccolato del Garibaldi? Super swing! Giovedì 22 febbraio torna Mangia come Scrivi al ristorante Garibaldi di Cantù e il direttore artistico Gianluigi Negri ha scelto non uno scrittore e un libro come avviene di solito in questa rassegna letterario-gastronomica, ma un trio di briosi swinger: Gianluca e Gabriele Campanini e Pietro Brunetto con il loro spettacolo che ha ottenuto successo e strappato applausi a teatro e ora approdano in Brianza con “OperaSwing”.

Sono loro gli ospiti del secondo appuntamento dell’anno della stagione lombarda di Mangia come scrivi, che andrà in scena (letteralmente) giovedì 22 febbraio. Da sempre le serate di Mangia come scrivi sono cene-spettacolo (per la leggerezza con cui si trattano i temi e si presentano i libri, per il coinvolgimento del pubblico e per il clima di familiarità che si crea tra commensali). In questo caso, “OperaSwing”, sottotitolo: “Da Parma a Chicago passando per la Bassa”, sarà uno show con musica, esibizioni live, racconti e proiezioni, che verrà proposto, in più atti, tra una portata e l’altra. I maestri Campanini, con il giovane tenore Pietro Brunetto, faranno incontrare l’opera e lo swing, la grande musica italiana e americana, i suoni del Po e del Mississippi. I fratelli Campanin,  il primo al pianoforte, il secondo al clarinetto, sono le due anime della storica Orchestra Campanini di Parma. Brunetto è una delle voci più potenti che si siano affacciate sulla scena musicale nell’ultimo periodo.

Lo spettacolo sarà ancor più gustoso grazie alle specialità proposte dagli chef del Garibaldi Alda Zambernardi e Marco Negri. Tra le quatto portate d’autore annunciate, uno speciale risotto alla barbabietola e gorgonzola malghese del Caseificio Croce di Casalpusterlengo e, come secondo, la tradizionale punta di vitello ripiena alla parmigiana. Il tutto innaffiato dai vini abruzzesi e toscani delle aziende Orlandi Cantucci Ponno e Castello di Radda, selezionati da Alfonso Galvano di Vineggiando (Cantù). Per informazioni sul ricco menu e prenotazioni: 031 704915.

 

Il successivo Mangia come scrivi a Cantù è previsto, invece, giovedì 15 marzo. L’ospite d’onore sarà il cantautore Francesco Baccini, protagonista della cena “Ho voglia di raccontarmi”.