Rammarico Comonuoto, niente da fare contro la capolista per la Pallanuoto Como foto

Le due formazioni lariane di pallanuoto oggi: i ragazzi di Venturelli superati dal Padova a Muggiò, quelli di Zoni ko a Brescia.

Dopo il colpaccio di Cagliari per la Comonuoto (a2 maschile pallanuoto maschile) arriva un’altra sconfitta amara. In casa contro un Padova che ha protestato molto, ma anche ben giocato a tratti. I ragazzi di Venturelli, che devono recriminare molto su occasioni sprecate e un rigore fallito da Susak in avvio, restano a mano vuote. Finale incandescente e 6-7 conclusivo con i veneti che hanno superato Garancini con un tiro dalla distanza a pochi secondi dallo scadere. Un vero peccato ed un grosso rammarico. Per la Comonuoto doppietta di Susak (che poi ha fallito anche il rigore, come detto) e reti di Pellegatta (su rigore), BUsilacchi, Fusi e Ferrero. Ma non è bastato per riuscire a portare a casa un risultato positivo che era certamente alla portata.

 

Non c’è nulla da fare per la Pallanuoto Como (serie B maschile) alla piscina di Brescia. Contro la capolista i ragazzi di Zoni partono bene con Colombara e reggono per metà gara almeno (5 pari). Poi escono i padroni di casa e per i lariani si fa in salita. Doppietta di Tedeschi. Pallanuoto Como sempre sul fondo della classifica e sabato, a Muggiò, il derby con una sorprendente Varese secondo in graduatoria. “Dobbiamo tornare a vincere” chiede il coach ai suoi ragazzi, molto giovani ed anche un pò insesperti in questo torneo di B.