Dentro il lago ghiacciato, il Codacons alza la voce:”Ma il Comune non controlla?” foto

Esposto dell'associazione a tutela dei cittadini:"C'e l'ordinaza che vieta l'accesso alla superficie, ma le verifiche non ci sono....".

L’ordinanza e la limitazione ci sono, eccome. Emesse esattamente un anno fa dal Comune di Carlazzo. Ora il problema è farla rispettare. Cosa che non è avvenuta, ad esempio, la scorsa settimana quando un pensionato di 70 anni è precipitato nel lago del Piano dopo avere provato a pattinare sul lago ghiacciato: ha ceduto la superficie sotto il suo peso. Solo per una fortunata coincidenza – il passaggio di lì di alcuni ragazzi – non è finita in tragedia. Certo, l’uomo non avrebbe mai dovuto trovarsi lì vista l’ordinaza del Comune, ma adesso la polemica è sui controlli. Tanto che oggi il Codacons annuncia un esposto in Procura a Como

Nonostante il Comune di Carlazzo, nel mese di gennaio 2017, aveva emesso un’ordinanza che vietava l’accesso alla superficie ghiacciata del lago, nessun controllo è stato posto in essere dalla polizia locale per garantire il rispetto della stessa. Presenteremo un esposto presso la Procura della Repubblica di Como, affinché si indaghi su eventuali responsabilità omissive da parte del comune.