Erasmus+: studenti comaschi e stranieri a caccia di tesori con la Como City Map foto

Stamane il saluto del sindaco Landriscina ai ragazzi della MOntessori ed ai colleghi che partecipano a questo bel progetto. Domani convegno in via Borgovico.

Il sindaco di Como, Mario Landriscina, ha salutato questa mattina , in Sala Stemmi del Comune, gli studenti  della scuola comasca MOntessori e quelli stranieri che partecipano al progetto Erasmus+, accompagnati dalle loro famiglie e insegnanti. Alla cerimonia ha preso parte anche la Polizia locale che poi accompagnerà gli studenti in una particolare caccia al tesoro pensata per far scoprire loro i luoghi e i monumenti della città, con l’obiettivo di utilizzare la “Como City Map” realizzata dagli stessi ragazzi della Montessori per avere sottomano – in modo veloce – i tesori principali della città.

erasmus+, gli studenti comaschi e quelli stranieri ricevuti dal sindaco in comune

 

Domani pomeriggio a Villa Gallia, sede della Provincia di Como, è prevista una tavola rotonda aperta a tutta la cittadinanza organizzata dall’Associazione Montessori Como insieme al Comune e alla Provincia di Como, per raccontare le finalità di un progetto educativo di portata europea e di come il progetto stia evolvendo in buone prassi scolastiche e ricaduta sul territorio. Le diverse metodologie di insegnamento e di apprendimento internazionali saranno oggetto di approfondimento. Grazie all’eccellenza della proposta formativa di Metodo, per la prima volta una scuola primaria paritaria italiana a Metodo Montessori è entrata a far parte di un progetto educativo “Erasmus+ internazionale”. Dallo scorso ottobre, infatti, alla Scuola Montessori di Como si sta attuando un progetto biennale insieme a scuole di Spagna, Regno Unito, Lituania, Repubblica Ceca e Polonia.