Comonuoto, quando la spinta arriva dai giovani: Livio e Bianca sono il futuro

Cassano debutta in prima squadra a 16 anni, la Romanò sulla scia della sorella Maria e di papà Martino. Scopriamo assieme questi due talentuosi ragazzi.

In comune hanno la gioventù e la determinazione. Quella di arrivare il più in alto possibile. “La nazionale, certo. Si che ci penso….” ammette candidamente Bianca Romanò, ultima della famiglia di pallanuotisti lariani, la più piccola, ma anche una sicura promessa. Un buon talento nelle mani del suo coach Tete Pozzi e della società. E poi il fatto che a neppure 18 anni sono già in pianta stabile nella prima squadra. Bianca con le Rane Rosa, prime in classifica in A2 femminile di pallanuoto e pronte ad affrontare domenica Firenze a Muggiò (ore 15), Livio Cassano di Grandate – “Nessuna parentela con il famoso calciatore….” – con i ragazzi di Venturelli (A2 maschile).

Oggi sono stati loro, un pò di emozione addosso e davanti alla telecamera di CiaoComo, i protagonisti della diretta di Sport Magazine. Conosciamo i due gioiellini lariani in questa intervista (link sotto) dalla nostra pagina di Facebook.

 

https://www.facebook.com/ciaocomo/videos/1639554769443965/