Quantcast

Terrorismo, due arresti ed un allontanamento da Fenegrò: ecco chi sono i fermati fotogallery

Le immagini di padre e figlio diffuse oggi dalla Questura nel presentare i dettagli di questa operazione. Padre in carcere, il figlio è in Siria: ora mandato di cattura internazionale.

Più informazioni su

A Fenegrò, in una casa popolare del paese, restano gli altri due figli della coppia egiziana-marocchina. Che, da tutti gli accertamenti compiuti, non hanno mai voluto “abbracciare” il radicalismo di papà Sayed, 53 anni e dell’altro fratello Saged, 23 anni, attualmente in Siria per combattere con lo Stato islamico. I due non c’entrano nulla con la clamorosa operazione – ripresa oggi da tutti i media nazionali – che ha portato al fermo di padre e figlio (eseguita solo la custodia cautelare del genitore visto che il figlio, tecnicamente, è irrintracciabile) ed all’allontanamento dall’Italia – per ragioni di sicurezza nazionale – della moglie e madre, Halima Imrane, 45 anni, marocchina. Oggi stesso viene accompagnata in aereo nel suo paese d’origine.

Fenegrò, padre e figlio arrestati per terrorismo internazionale

 

La coppia viveva da anni in una abitazione di Fenegrò, nell’olgiatese, Lì si erano stabiliti da anni e lì avrebbero ricevuto di continuo foto e video dal figlio maggiore Saged, finito in Siria a combattere. Lì ha trovato una ragazza con la quale ha un figlio di tre anni. Per lui provvedimento di cattura internazionale: può solo restare lì per non essere arrestato.

Più informazioni su