Quantcast
Le giornate della memoria, tutti gli appuntamenti e domani Ines Figini in biblioteca - CiaoComo
Non si dimentica.....

Le giornate della memoria, tutti gli appuntamenti e domani Ines Figini in biblioteca

Mobilitazione in vari comuni per non dimenticare l'orrore dei campi di concentramento. Ma c'è anche chi è riuscito a fuggire: a CiaoComo le sue parole.

Si inizia già domani e si va avanti fino a sabato, 27 gennaio, la Giornata della Memoria. Quella istituita anni fa per non dimenticare mai una assurda follia dell’umanità: l’orrore dei campi di concentramento, le deportazioni, lo sterminio di migliaia di innocenti. Iniziative, convegni, spettacoli. Qui di seguito una carrellata di cose ad iniziare da domani sera (giovedì 25) all’Excelsior di Erba dalle 21: in scena lo spettacolo teatrale “Die Mauer – il Muro” su migranti e rifugiati.

Venerdì sera al salone Lissi di Rebbio (ore 21) un recital dal titolo “Brava gente” per ricordare ancora Shoa ed il suo carico di dolore. Organizza l’Istituto di storia contemporanea di Como Perretta e sempre venerdì sera a Merone (palazzo Isacco Zaffiro, ore 21) un incontro su questo dramma. Un viaggio per ricordare e non dimenticare mai.

Sabato 27, la giornata della memoria a 73 anni esatti dall’abbattimento dei cancelli del lager di Auschwitz, a Como l’appuntamento è alla Biblioteca comunale di piazzetta Lucati dalle ore 10: dapprima il saluto delle istituzioni e del sindaco Landriscina, poi i rappresentanti dell’Unione degli studenti con “Non solo memoria” ed infine la testimonianza sicuramente più intensa e drammatica, che può spiegare davvero cosa significa essere qui oggi: quella di Ines Figini, insignita dell’Abbondino d’Oro di Como nel 2004, unica comasca tuttora in vita e superstite da Auschwitz. Noi l’abbiamo incontrata un anno fa: ecco (video sopra) la sua toccante intervista. Da ascoltare e da fare ascoltare ai più giovani…..

 

ALTRE INIZIATIVE

21 – 28 gennaio 2018
Mariano Comense (Como), Palazzo civico

9-13    15-18
Mostra Attraverso gli occhi dei bambini. La Shoah vista dai disegni e dalle poesie dei bambini del ghetto di Terezin

27 gennaio 2018, ore 10
intervento di Giuseppe Calzati, Presidente Istituto di Storia Contemporanea “P.A. Perretta”
Organizzano: Anpi Mariano – Cantù

25 gennaio 2018, ore  20,45 (per le scuole)
Como, Cinema Gloria, Arci Xanadù, Via Varesina.

Elisabetta Lombi, La Responsabilità del Fascismo nella persecuzione e nello sterminio degli ebrei

A seguire Recital /Lettura del Teatro D’Acquadolce

BRAVA GENTE

sottotitolo: (la Shoah e i delatori, in italia)

ricerca drammaturgica di Gabriele Penner

con il contributo scientifico di Roberta Cairoli

produzione: Istituto di Storia Contemporanea Pier Amato Perretta di Como.

allestimento: TEATRO D’ACQUA DOLCE

con Arianna Di Nuzzo e Gabriele Penner

Italia 1946. la II guerra mondiale è finita, i suoi orrori sono ormai noti a tutti.  Iniziano i processi al fascismo, ai suoi capi, ai suoi collaboratori.

Come nell’Istruttoria di Peter Weiss appare drammaticamente chiaro che l’Olocausto non è stato una fatalità, una terribile deriva, ma un progetto “culturale” dichiarato e alimentato in Germania per almento venti anni, sotto gli occhi di tutti per così tanto tempo da sembrare alla fine “normale”, così in BRAVA GENTE,  con le dovute proporzioni, si vuole approfondire la questione ebraica in Italia, a cui le leggi razziali diedero il la nel 1939,  indagando  il fenomeno della delazione e delle responsabilità.

Dietro i giornali e sotto i cappelli prende vita una storia di Italia amara, volutamente dimenticata, l’altro lato della medaglia degli “italiani brava gente”.

In occasione del Giorno della Memoria 2018, l’istituto di Storia Contemporanea “P.A. Perretta”, Cisl Scuola dei Laghi, FLC Cgil Como, UIL Scuola RUA di Como propongono agli studenti della città e della provincia, uno spettacolo, che debutta in prima nazionale proprio per questa occasione. La sceneggiatura, a cura di Gabriele Penner, attore e regista del Teatro D’Acquadolce, con il contributo scientifico di Roberta Cairoli, storica della contemporaneità, ed Elisabetta Lombi, esperta di Shoah, si basa su documenti degli anni Quaranta, che riguardano anche la città di Como.

Per info e prenotazioni: isc-como@isc-como.org

26 – 27 gennaio 2018
Ponte Lambro (Como), Villa Guaita
Mostra A scuola col Duce

Giorno del Ricordo

7 febbraio 2018, ore 21
Como, Rebbio, Aula Magna Scuola Secondaria di I° grado “Antonio Fogazzaro”, Via Cuzzi 6

Nella Pancia della balena, canto per le vittime delle foibe
di Gabriele Penner Teatro D’Acquadolce
Con Arianna Di Nuzzo e Gabriele Penner
a seguire
La complessa vicenda del Confine orientale, relatore Roberto Spazzali, Ricercatore dell’Istituto Regionale per la storia del Movimento di Liberazione nel Friuli Venezia Giulia

Ingresso libero

Organizzano: Anpi provinciale Como, Associazione Alfonso Lissi, Associazione Italia – Cuba, Spi CGIl Como, Comitato Soci Coop Como, Istituto comprensivo di Rebbio, Istituto di Storia Contemporanea “P.A. Perretta”

8 febbraio 2018 (per gli studenti delle scuole superiori, aperto al pubblico)
TEATRO CINEMA GLORIA VIA VARESINA 72  COMO
DALLE ORE 9.30 ALLE ORE 12.30
Noi andavamo fora
interviste, musiche, immagini
Intervengono
Roberto Spazzali
Adria Bartolich
Lorenza Auguadra
Marinella Fasani
Giovanni Pedrinelli
Giuseppe Calzati
Luigi Perini
Coordina Carlo Brunati
Nel corso della mattinata verrà presentato il libro Noi Andavamo fora frutto della ricerca sugli esuli istriano – dalmati giunti nella provincia di Como dell’Istituto di Storia Contemporanea “P.A. Perretta” (a cura di Marinella Fasani).

In aggiunta a questi appuntamenti, trovate anche alcune altre iniziative collegate a queste giornate (con proiezioni cinematografiche in particolare) nella sezione eventi del nostro portale CiaoComo.it

commenta