Quantcast
L'avventura

Cerutti non rischia nel prologo della Dakar e da oggi si inizia a fare sul serio

Chiude 39esimo ed oggi parte per la prima tappa a Prisco: oltre 500 chilometri massacranti.

39esimo al via. Dopo il prologo di ieri in Perù, da oggi la Dakar 2018 inizia a tutti gli effetti per Jacopo Cerutti, il pilota di Montorfano che la affronta con grinta e determinazione per poter portare a casa un risultato importante nella categoria moto

Il suo obiettivo, come da sempre dichiarato, è di fare una buona gara, stringere i denti e arrivare alla fine, affrontando ogni tappa con la massima determinazione e attenzione. Sa bene che ciò che conta è la testa! Gli allenamenti svolti durante tutto l’anno gli permettono di essere in ottima forma fisica, ma ciò non toglie che saranno 15 giorni di fuoco per lui.

Dopo un trasferimento su asfalto lungo 272km, Jacopo entra in speciale: una prova di 31 km di sola sabbia e alte dune.
Chiude questa prima giornata (prologo) in 39esima posizione ed oggi partirà quindi 39esimo per affrontare la seconda fase: PISCO-PISCO un anello di 545 km.

leggi anche
maurizio traglio alla dakar in auto e primo piano
Il raid
La Dakar di ieri e quella di oggi: dai ricordi di Traglio alla scivolata di Cerutti…
jacopo cerutti sorridente dopo la dakar 2018
20esimo in moto
Grande Cerutti alla Dakar: migliore italiano in moto dopo un raid massacrante
commenta