Ubriachi, botte e feriti dopo i festeggiamenti: quasi un bollettino di guerra nella notte foto

Rissa ai giardini a lago di Como: tre contusi tra cui un minorenne. Botte in via Pastrengo, a Cermenate intervento dei carabinieri a Cermenate e pure a Porlezza.

Tanti ragazzi in stato di intossicazione etilica (ubriachi), altri con ferite per risse scoppiate per futili motivi. Il brindisi di mezzanotte, in qualche caso, è stato il pretesto per esagerare. E la notte che ci lasciamo alle spalle, tradizionalmente critica per le forze dell’ordine, è stata quasi un bollettino da guerra tra Como e provincia. Personale 118, ma non solo, impegnato quasi senza sosta tra risse e momenti di tensione

IL DETTAGLIO DEGLI INTERVENTI

Il primo episodio poco dopo l’una e mezza ai giardini a lago di Como, dove un ragazzo di 19 anni è rimasto contuso in seguito a un’aggressione; un’ora più tardi, a Cermenate, i carabinieri in un locale della zona (statale dei Giovi) per una nuova una rissa scoppiata tra alcuni giovani che stavano festeggiando l’arrivo del 2018. Dalle parole ai fatti in pochi attimi  e tre persone contuse tra cui un ragazzo di 16 anni. Ancora a Como, un quarto d’ora prima delle 4 del mattino, un ragazzo di 23 anni è stato aggredito in via Pastrengo, all’altezza dell’ex stamperia Napoleona ed è finito al pronto soccorso. Poco dopo le quattro carabinieri impegnati a Porlezza per un uomo di 34 anni coinvolto in una violenta discussione e rimasto ferito, in modo lieve, all’esterno di un locale: portato a Gravedona in ospedale. Intervento anche fuori da un locale della Novedratese, a Mariano Comense: ferito dopo l’ennesima rissa un 37enne, finito al pronto soccorso di Cantù