La fotonotizia di CiaoComo

Povero Patria ancora una volta abbandonato al suo destino

Il Patria è nuovamente un battello senza padrone, o meglio la proprietà è ben definita fin dal 2007 ed è dell’Ente Provincia di Como che spese tre milioni e mezzo di euro per un restauro completo del piroscafo salvandolo dall’oblio in cui giaceva da decenni.

Non avendo soldi e personale per la gestione, nel 2015 il Patria venne affidato alla Navigazione Laghi, ma ora, approssimandosi la scadenza naturale del contratto di comodato d’uso del piroscafo, qualche giorno fa è avvenuta la riconsegna formale della storica nave

La Gestione Navigazione Laghi specifica che, per spirito di collaborazione tra pubbliche amministrazioni, aveva acquisito in comodato d’uso, assumendosene l’onere della gestione, manutenzione e custodia il Patria, mentre la Provincia, al fine di portare a compimento l’importante ristrutturazione effettuata, si era impegnata contrattualmente ad acquistare, entro pochi mesi dalla sottoscrizione del comodato, gli  arredi  mobili necessari all’impiego del Patria a svolgere il servizio pubblico di linea; arredi di cui il piroscafo è a tutt’oggi privo, rendendo di fatto poco fruibile la nave.

Ciò nonostante, conclude la nota, durante questi due anni, la Navigazione lago di Como, al fine di garantire il buono stato di conservazione del Piroscafo, ha provveduto ad effettuare la manutenzione ordinaria e alcuni interventi di manutenzione straordinaria, i cui costi di quest’ultimi sono stati anticipati dalla Gestione Navigazione Laghi e saranno rimborsati alla stessa dalla Provincia di Como.

Insomma, scaduto il contratto di comodato la Gestione Navigazione Laghi, non è più nelle condizioni di assumersi  l’onere di gestire un bene non di proprietà a causa di esigenze di carattere organizzativo e tecnico, derivanti dalla presenza nell’ambito della propria flotta aziendale dello storico piroscafo Concordia che, come il Patria, ha elevati costi di gestione in termini di equipaggio e di manutenzioni e che è stato anch’esso oggetto di una complessa ristrutturazione conclusasi nel 2016 con la reintroduzione in servizio dello stesso.

Come un pacco che nessuno vuole ritirare il Piroscafo Patria nella giornata di venerdì 01 dicembre scorso ha raggiunto Como trainato a rimorchio dalla motonave Bisbino e rimarrà attraccato presso il pontile di Villa Olmo.

Per quanti anni lo vedremo ormeggiato lì e, soprattutto quanto tempo impiegherà a diventare una “carretta”?

 

(foto VittoriaR.)