Boldrini, Renzi, i Ministri e la Camusso: migliaia con loro ai giardini a lago di Como fotogallery

Folta partecipazione stamane a Como alla manifestazione organizzata da Pd e centrosinistra. Non c'è il sindaco Landriscina. Centinaia di bandiere di sindacati e associazioni.

Tanti, tanti, tantissimi. Migliaia di persone questa mattina a Como  – molti anche dal Nord Italia – per la manifestazione contro il fascismo in risposta al blitz di una gruppo di skinheads durante una riunione dell’associazione Como senza frontiere dieci giorni fa. Imponenti i controlli ed il servizio d’ordine per la presenza di tanti ministri del governo Gentiloni, dell’ex premier Renzi (segretario nazionale Pd) e della presidente della Camera Laura Boldrini. In zona monumento alla resistenza migliaia di persone con bandiere di sindacati ed associazioni anti-fasciste. Presente anche la segretaria Cgil Susanna Camusso.

QUI SOTTO FOTO E VIDEO DALLA NOSTRA PAGINA DI FACEBOOK PER LA DIRETTA DI STAMANE: MOMENTI CLOU DELLA MANIFESTAZIONE

 

Sul palco le parole di Annamaria Francescato, poi tanti ragazzi a leggere lettere e parole di partigiani ed antifascisti.

E se ai giardini a lago la presenza di autorità e forze dell’ordine è notevole, Forza Nuova ha annunciato sempre per stamane un convegno al Palace Hotel. Il movimento di estrema destra aggira così il no del questore al presidio in piazza previsto per questo pomeriggio in piazza Vittoria. Il convegno di Forza Nuova è su “Ordine e libertà, il fallimento del Pd”, una chiara provocazione alla manifestazione ufficiale. Nella quale – vale la pena precisarlo – non è presente il sindaco Landriscina che ha annunciato precedentemente il suo no alla presenza.