Irruzione razzista a Como senza frontiere, caso al Ministro:”Azione grave, no il silenzio” foto

Chiara Braga, Mauro Guerra ed Emanuele Fiano del Pd presentano una interrogazione su quello che è accaduto ieri sera:"Questa è una reale emergenza"

Le immagini che si vedono nel video dell’irruzione di una squadra di skinhead veneti nella sede dell’associazione Rete Como Senza Frontiere testimoniano un’azione gravissima e inaccettabile”. Lo dichiarano Chiara Braga, Mauro Guerra ed Emanuele Fiano, deputati del Partito Democratico e firmatari di una interrogazione al ministro dell’interno Minniti su quanto accaduto ieri sera a Como.
Una vera e propria intimidazione condotta in stile squadristico, con proclami razzisti, all’interno di una sede dove persone pacifiche sono riunite per discutere le loro azioni di solidarietà. Si tratta, fra l’altro, – spiegano – di un gruppo noto anche per la loro continuata propaganda antisemita. Riteniamo che le istituzioni della nostra democrazia non possano restare in silenzio di fronte a questo episodio che, purtroppo,  è soltanto l’ultimo di una serie di azioni che destano seria preoccupazione. Per questo abbiamo ritenuto di rivolgere un’interrogazione al ministro dell’Interno – concludono i deputati Dem – per chiedere quali interventi ritenga opportuni per affrontare quella che sta divenendo per molti territori  del nostri Paese una reale emergenza”.

braga e guerra 2