Quantcast

Dal primo gennaio c’è un nuovo comune sul Lario: ecco Centro Valle Intelvi foto

Voto favorevole oggi del consiglio regionale dopo l'esito del referendum dello scorso 22 ottobre. Al palo, invece, la fusione di altri comuni comaschi. Il dettaglio.

Nella seduta odierna il Consiglio regionale della Lombardia, presieduto da Raffaele Cattaneo, ha istituito per legge quattro nuovi Comuni. Il voto unanime dell’Aula è arrivato dopo l’esito favorevole della consultazione popolare del 22 ottobre scorso. I nuovi enti saranno operativi dal primo gennaio 2018. Tra di loro anche Centro Valle Intelvi che nasce dalla fusione di Castiglione, Casasco e San Fedele Intelvi

Il parlamento lombardo ha invece deliberato il non passaggio al voto dei due progetti di legge di fusione riguardanti i Comuni di Carate Urio, Cernobbio e Moltrasio e di Albiolo, Rodero e Valmorea. In entrambi i casi, infatti, la stragrande maggioranza delle popolazioni interessate si era espressa in modo contrario alla fusione delle Amministrazioni.

 

I nuovi Comuni

 

Castelgerundo (Lo): il nuovo Comune, che nasce dalla fusione di Camairago e Cavacurta, conterà 1.520 abitanti e avrà una superficie pari a 19,8700 km².
Esito del referendum: a Camairago 80,25% Sì e un’affluenza alle urne del 62,93% . Prevalenza di Sì anche a Cavacurta con l’83,56% e un’affluenza del 63,82%. Relatore del progetto di legge è stata la Consigliera Silvana Santisi (Lega Nord).

 

Valvarrone (Lc): il nuovo Comune, che nasce dalla fusione di Introzzo, Tremenico e Vestreno, avrà una popolazione di 615 abitanti e una superficie di 14,9221 km².
Esito del referendum: a Introzzo 97,30% Sì e un’affluenza alle urne del 60,16%. Sì anche a Tremenico con l’80,61% e affluenza del 59,04%. A Vestreno 93,71% Sì e affluenza del 55,86%. Relatore della legge è stato il Consigliere Lino Fossati (Lista Maroni).

 

Borgo Mantovano (Mn): il nuovo Comune, che nasce dalla fusione di Pieve di Coriano, Revere e Villa Poma, avrà una popolazione di 5.579 abitanti e una superficie di 41,1693 km².
Esito del referendum: a Pieve di Coriano 56,64% Sì con un’affluenza alle urne del 60,87%; a Revere 54,50% Sì e un’affluenza del 55,56%; 58,93% Sì a Villa Poma (affluenza alle urne del 61,20%). Relatore della legge è stata la Consigliera Anna Lisa Baroni (Forza Italia).

 

Centro Valle Intelvi (Co): il nuovo Comune, che nasce dalla fusione di Casasco, Castiglione e San Fedele d’Intelvi, avrà una popolazione di 3.454 abitanti e una superficie di 19,6569 km².

Esito del referendum: a Casasco d’Intelvi ha risposto Sì il 60,96% dei votanti con un’affluenza alle urne del 45,26%; ha prevalso il Sì anche a Castiglione d’Intelvi con il 62,79% (affluenza del 61,22%) e a San Fedele Intelvi con l’82,49% (affluenza del 54,04%). Relatore della legge è stato il Consigliere Lino Fossati (Lista Maroni).

 

LUCA GAFFURI: SERVIZI MIGLIORI PER I CITTADINI

Abbiamo votato convintamente a favore – spiega il consigliere regionale del Pd Luca Gaffuri -. Il nuovo comune nasce dopo anni di collaborazione tra i tre municipi che è stata premiata dal consenso dei cittadini. Un comune più grande potrà garantire servizi migliori, anche grazie al risparmio dovuto all’unificazione delle funzioni e soprattutto al contributo statale di quasi quattro milioni di euro in dieci anni”.