Quantcast

Il sabato sportivo lariano: a segno Hockey Como, Tecnoteam e Briantea84 foto

Il dettaglio della giornata sui campi del territorio. I lariani di Malkov la spuntano all'overtime, per Ambrosoli gol numero 100. Bene le ragazze del volley di B1 a Mapello.

Vincono tutte. Un sabato sportivo all’insegna delle soddisfazioni per i colori lariani. Dall’hockey Como alla Tecnoteam Albesevolley senza dimenticare la Briantea di basket in carrozzina che vince il derby con Varese, ma fatica non poco per portare a casa il successo.

hockey como vittoria a casate contro ora

Il DETTAGLIO

HOCKEY

I ragazzi di Malkov partono bene contro l’Ora a Casate (sempre senza tifosi). Dai 3-1 al 3-3 per andare all’overtime. E qui è Filippo Ambrosoli a decidere la gara (4-3 il finale) segnando il suo gol numero 100. Festa doppia per i lariani, al secondo successo di fila dopo il derby con il Varese di metà settimana (5-2)

 

VOLLEY FEMMINILE

Un successo prezioso e che vale tanto. Al di là dei tre punti (ottimi) in classifica: ulteriore passo in avanti nel gioco e nella crescita del gruppo che Sara Mazza sta amalgamando settimana dopo settimana. La Tecnoteam Albesevolley (B1 FEMMINILE) cala il poker sul terreno di Mapello contro il Brembo Volley: un secco 0-3 dopo una bella partita, condotta in modo intelligente nei momenti difficili ed anche con una certa autorevolezza in altri frangenti. Quarta vittoria di fila. Con la regia di Ully Bridi che cresce gara dopo gara, con l’esperienza di Santamaria e Piazza, con l’entusiasmo di Salì e l’applicazione di Teli, con la determinazione di Sironi e Citterio. Ed anche con il giovane libero Rota che, messo in campo da Sara anche per l’infortunio a Sollazzo rimediato nell’ultimo allenamento, si comporta da veterana anche se di anni ne ha appena 21. Lo “gnomo” – come la chiamano simpaticamente le sue compagne per via della sua statura – recupera palloni su palloni con una grinta da far paura. Ma anche con Di Luccio che, quando il coach la chiama dentro, non sbaglia niente al servizio. E si porta a casa anche un aces nello score personale

 

BREMBO VOLLEY  TEAM   0

TECNOTEAM ALBESEVOLLEY    3

(PARZIALI SET   28-30; 15-25; 17-25)

BREMBO VOLLEY TEAM: Sala, Giobbe 4, Signorelli 1, Bertocchi 3, Morlotti 5, Cassis 12, Fogaroli Libero, Bertocchi 3, Lorenzi 3, Capoferri 1, D’Agata 4, Guerci ne, Colantuoni Libero 2. Coach Belotti, vice Mariani

TECNOTEAM ALBESEVOLLEY: Bridi 3, Sironi 5, Santamaria 7, Piazza 11, Coulibaly 13, Teli 11, Rota Libero, Citterio 8, Di Luccio 1, Laffranchi ne, De Pippo ne, Sollazzo Libero 2. Coach Mazza, vice Biffi

 

BASKET IN CARROZZINA

Un derby in piena regola: suspense, emozioni, pronostici a rischio. Una UnipolSai non brillante ha faticato più del previsto contro la Cimberio Varese e per due quarti abbondanti ha subito il suo gioco, lasciando spazi e occasioni senza riuscire a imporre la sua statura. Un inseguimento che ha giovato al divertimento del pubblico ma che sicuramente ha messo in luce i limiti di una squadra, quella canturina, che ha ancora il cartello dei lavori in corso appeso sulla schiena. Il risultato finale, 65-54, racconta di una eccessiva sofferenza e di una Cimberio spregiudicata, capace quasi di fare paura. Sul fronte canturino, l’uomo chiave è stato il capitano Ian Sagar che, dopo una settimana a mezzo servizio per un problema al braccio destro, ha dovuto recuperare forzatamente e ancora una volta togliere le castagne dal fuoco ai suoi giovani compagni. Assente per un malessere dell’ultimo momento l’italo-argentino Adolfo Berdun. La classifica vede sempre il tridente di testa composto da UnipolSai, Deco Giulianova e Santo Stefano (6 punti), già staccato dal resto del gruppo (Santa Lucia e Castelvecchio a 2).