Quantcast
Busilacchi e Susak, "Pelle" capitano: Comonuoto pronta alla nuova avventura in A2! - CiaoComo
Presentazione

Busilacchi e Susak, “Pelle” capitano: Comonuoto pronta alla nuova avventura in A2! fotogallery

La formazione lariana si presenta in sede. A CiaoComo le prime impressioni dei due "nuovi" che ritornano. Il presidente Bulgheroni orgoglioso dei suoi ragazzi.

Ormai mancano 8 giorni al via ufficiale. Ritorno in serie A2 (girone-nord) per la Comonuoto affidata a coach Paolo Venturelli, ex atleta biancoazzurro per sette lunghe stagioni. Sabato 25, piscina Olimpica di Muggiò alle 19 (contro il Quinto) la prima gara del nuovo campionato per una formazione che ha cambiato poco, ma bene. Innesti di due ragazzi del 94 che ritornano nella famiglia Comonuoto: Sebastian Susak e Tommaso Busilacchi, quest’ultimo tesserato in queste ultime ore. Ritorno per entrambi, felici e motivati (video sopra).

 

La nuova Comonuoto è stata presentata stasera in sede dal presidente Mario Bulgheroni (video sotto), felice ed orgoglioso dei suoi ragazzi. Altra novità: il capitano sarà Jacopo Pellegatta al posto di un Emilio Paganoi sempre in rosa e pronto a dare, come sempre, il suo importante apporto. Con loro anche il portiere Garancini, il suo vice Arrighi, poi Federico Foti ed Andrea Bulgheroni a dare peso ed esperienza. Per coach Venturelli anche un gruppo – ottimo – di giovani sui quali puntare a colpo sicuro, reduci dalla esaltante promozione in A2 con Tete Pozzi alla guida: Beretta, Cantaluppi, Mandaglio, Ferrero, Fusi, Gavazzi, Lava, Pozzi e Todarello.

Partenza sabato 25, come detto, con Quinto a Muggiò. Le gare casalinghe sempre il sabato alle 19 tranne due con Ancona e Promogest che saranno anticipate al primo pomeriggio per il rientro agevolato degli avversari. Andata dal 25 novembre al 24 febbraio (con sosta a fine anno), poi ritorno dal 10 marzo al 26 maggio. Obiettivo la salvezza, ma poi se viene qualcosa di più……

 

LUNEDI’ SERA 20 NOVEMBRE IN DIRETTA A SPORT MAGAZINE A CIAOCOMO ALLE 18: IN STUDIO IL CAPITANO JACOPO PELLEGATTA E TOMMY BUSILACCHI

commenta