CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La strage di Como: sabato il presidio delle comunità marocchine fuori dal Comune fotogallery

"In silenzio contro l'indifferenza....", così gli organizzatori della manifestazione. Le parole del segretario dell'Associazione Insieme.

Le comunità marocchine della Lombardia terranno un presidio di solidarietà con le vittime della tragedia del 20 ottobre in via per San Fermo a Como. L’iniziativa si svolgerà sabato prossimo (11 novembre) dalle 15 alle 17 davanti al Comune di Como: una presenza silenziosa contro l’indifferenza, così l’hanno chiamata gli organizzatori.

Incendio in via per San Fermo: le forze dell'ordine in posto

La tragedia della famiglia Haitot ha scosso la cittadinanza comasca, non solo per l’omicidio-suicidio compiuto dal padre di famiglia, ma anche per il retroscena che ha condotto a questo gesto estremo: una prolungata situazione di emarginazione sociale, oltre che economica, che aveva costretto Haitot a ritirare i figli da scuola e badare loro da solo, mentre la loro madre era (e tuttora è) ricoverata in una struttura di assistenza psichiatrica. E così Abdelmajid Daoudagh, segretario di Insieme (associazione laica di cittadine e cittadini marocchini residenti nella zona di Brescia),è passato dalla città per presentare la richiesta alla Questura del presidio silenzioso di commemorazione e di protesta: appuntamento sabato prossimo dalle 15 in poi. “Tutti i cittadini comaschi invitati a partecipare….” precisa ancora Daoudagh.

Sopra l’intervista di Alida Franchi per Ecoinformazioni a Abdelmajid Daoudagh, segretario di Insieme (associazione laica di cittadine e cittadini marocchini residenti nella zona di Brescia), uno degli organizzatori di questo presidio