Quantcast
Decoro e daspo

Cantù, primi mendicanti allontanati dal centro: ordinanza già in vigore, ecco dove

La spiega a CiaoComo il comandante della polizia locale Aiello. Tutela dei residenti, spesso costretti a pagare per allontanare le persone invadenti.

Centro storico, parchi pubblici, scuole, ospedali. Sono queste le zone individuate dal sindaco di Cantù Edgardo Arosio – e dalla polizia locale – per essere tutelate da accattoni, mendicanti e non solo. Anche da maleducati e vandali. Il primo cittadino ha già firmato l’ordinanza su decoro e sicurezza cittadina ed è già in vigore. Tocca alla polizia locale farla rispettare ed applicare. Ed i primi provvedimenti di allontanamento già sono stati attuati in questi giorni. La conferma (video sopra) proprio dal comandante dei vigili di Cantù, Vincenzo Aiello, che a CiaoComo spiega anche in cosa consiste il provvedimento del sindaco: durata 120 giorni, poi si vedrà se farlo ancora oppure passare ad una fase successiva.

 

Misure restrittive per chi chiede i soldi e spesso “costringe” le persone a dare monete per poterli allontanare. Un vero e proprio “assedio” segnalato da più persone in centro ed anche in zona ospedale. Da qui la decisione di Arosio di un’ordinanza con misure più severe.

leggi anche
Mendicanti ed abusivi in centro Como: quanti sono !
Il provvedimento
Anche Como come Cantù: ordinanza contro mendicanti ed accattoni, via dal centro
Il sindaco Landriscina dopo i primi tre mesi in Comune
Il caso
Landriscina e l’ordinanza contestata:”Non la ritiro, ma se la città me lo chiede mi dimetto…”
commenta