I sette giorni tremendi: dal fuoco in casa al saluto in chiesa:”Grazie per l’amore dimostrato” fotogallery

Le immagini che riassumono il dramma in via per San Fermo. Una settimana fa la corsa in ospedale per salvare i bambini, ieri l'addio al Crocifisso. Le parole della mamma.

Alla fine è stata proprio la mamma, scossa e sotto choc, a dire grazie ai comaschi:”Per l’amore che mi avete dimostrato“. Una lezione di civiltà e di umanità nel momento peggiore per lei, quello del funerale dei suoi quattro figli, morti assieme al padre (che ha deciso di dare fuoco volontariamente all’abitazione dove vivevano in via per San Fermo e per il quale la cerimonia non c’è stata ancora) una settimana fa. Come dire, i sette giorni di orrore per Como. Iniziati proprio venerdì scorso quando è arrivata la richiesta di intervento ai pompieri per l’incendio.

Incendio in via per San Fermo: le forze dell'ordine in posto

Poi, con il passare delle ore e dei giorni, l’orrore in tutta la sua drammaticità. Venuto fuori tra polemiche e proteste (alcune anche fuori luogo). Fino al momento del funerale di ieri, sicuramente il più commovente (video sopra) quando gli addetti al servizio funebre hanno portato nella chiesa del Crocifisso quattro bare bianche una dopo l’altra. Tremendo, senza aggiungere altro. E la mamma, sempre ricoverata in ospedale per problemi psicologici, che ha la forza di dire grazie a Como ed ai comaschi. La donna era in prima fila assieme al sindaco Landriscina.