CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Furti, scippi e rapine in aumento sul Lario. Il Codacons chiede le dimissioni del Prefetto foto

La nota ufficiale:"Reati di questi tipo possono essere prevenuti da una capillare presenza di forze dell'ordine. Qui non avviene....".

Richiesta-forte del Codacons di Como: le dimissioni del Prefetto Corda a causa del numero di reati sul nostro territorio. In una nota diffusa in queste ore, infatti, l’associazione dei consumatori mette in evidenza i numeri forniti dal dipartimento per la Pubblica sicurezza del ministero dell’Interno e pubblicati dal “Sole 24 Ore”.

Ecco la nota ufficiale

In provincia di Como sono 2.502 i furti ogni 100mila abitanti, 501,3 quelli commessi nelle abitazioni (erano 625 nel 2015). Ben 100 quelli con destrezza e 8,3 gli scippi sempre ogni 100mila abitanti. In salita, rispetto al 2015 i furti all’interno degli esercizi commerciali: si è infatti passati dai 126 del 2015 ai 135 del 2016. Le rapine nel 2016 sono state 30 ogni 100mila abitanti. Un dato in crescita rispetto alle 24 denunciate nel 2015.

 

Reati di questo tipo potrebbero essere prevenuti da una capillare presenza sulle strade delle forze di polizia. L’organico delle forze dell’ordine nel nostro paese non è inferiore a quello degli altri paesi Europei come Germania, Francia e Spagna, ma il numero di poliziotti e carabinieri impiegati negli uffici per gestire la burocrazia Italiana è troppo elevato, a discapito della sicurezza.
 

Il Codacons invoca le dimissioni del Prefetto, in carica da quattro anni, nel corso dei quali i reati che avrebbero potuto essere prevenuti da una capillare presenza di forze dell’ordine sulle strade sono aumentati.