CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Digitalizzazione in Lombardia: ottimi risultati in alcuni campi come la sanità

Più informazioni su

Per far ripartire l’economia serve l’Industria 4.0: una sentenza che vale in tutta Italia, ma che trova una sua concreta applicazione specialmente in regioni come la Lombardia. Internet e digitalizzazione, dunque, vanno e andranno sempre più spesso a braccetto. E lo faranno con l’obiettivo di potenziare i servizi pubblici nei confronti dei cittadini: servizi sempre più performanti, efficienti e facilmente raggiungibili. D’altronde non è un mistero che i piani di sviluppo economico attuali prevedano questa necessità: il problema, più che altro, è stato la lentezza con la quale sono stati approcciati e avviati. In Lombardia, però, il Piano Industria 4.0 non si fa scoraggiare dalla distanza con i competitor: anzi, la prende come uno stimolo per accelerare quanto più possibile. Il tutto per il bene dell’economia della regione.

Piano Industria 4.0: in Lombardia l’economia è pronta a ripartire

Il Piano Industria 4.0 è già realtà: quanto meno sulla carta. Il suddetto è infatti stato presentato al pubblico durante l’evento Lombardia Digitale: un evento organizzato dalla The Innovation Group, in collaborazione con la Regione Lombardia. Presente anche Assolombarda, rappresentata dalla figura del vicepresidente Stefano Venturi, al quale è stato dato il compito di illustrare le finalità del Piano. Nello specifico, lo scopo sarebbe quello di potenziare uno dei settori economici più prolifici della regione: il manifatturiero. Aggiornare le fabbriche con il digitale e l’innovazione, dunque, significherebbe dare una spinta decisa all’economia dell’Italia intera. Ma gli imprenditori italiani sono pronti per questo passo? Secondo l’assessore allo Sviluppo Economico Mauro Parolini, sì: a patto che sia anche presente l’appoggio politico ed economico della Regione.

Digitalizzazione: il Piano incentiva anche la banda larga

È altrettanto importante puntare sul potenziamento delle infrastrutture a banda larga in regione: non a caso, questo è uno dei punti più caldi presenti all’interno del Piano Industria 4.0. Senza la presenza della fibra ottica, infatti, la digitalizzazione delle imprese sarebbe destinata a restare un miraggio. Ed ecco perché lo Stato ha deciso di investire ben 3,5 miliardi di euro in questo settore: con l’obiettivo di arrivare al 2020 con una copertura totale della fibra in Lombardia e nelle altre regioni dello Stivale. L’impegno in tal senso si vede anche dal ruolo degli operatori telefonici come Vodafone, le cui offerte ADSL consentono un facile allaccio a Internet permettendo così di accelerare e rendere più profonda la diffusione delle alte velocità.

Il successo del fascicolo sanitario elettronico in Lombardia

La Lombardia, insieme all’Emilia Romagna, è l’unica regione italiana a poter contare al 100% sulle potenzialità del fascicolo sanitario elettronico. Si tratta di un portale Internet governativo, all’interno del quale è possibile consultare la propria cartella clinica: in sintesi, questo fascicolo digitale ospita tutti i dati raccolti dal Sistema Sanitario Nazionale. È uno strumento utilissimo: non solo può essere consultato anche da mobile, ma consente di raccogliere velocemente tutte le informazioni cliniche. Per poterle poi inviare al proprio medico di fiducia. Inoltre, essendo costantemente aggiornato, il fascicolo permette anche di evitare di “inciampare” in esami già sostenuti. Esami che ovviamente hanno un costo.

Più informazioni su