CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il 21° anno di “Viaggio intorno al viaggio” inizia con i luoghi oscurati, dove i viaggiatori non vanno più foto

Afghanistan, Algeria, Yemen, Libia, Siria, Sudan… i ricordi di Pietro Tarallo e le fotografie di Daniele Pellegrini per raccontare quei Paesi che fanno parte del bagaglio universale del viaggiatore, sono importanti per la storia dell’umanità e oggi sono difficili o impossibili da visitare perché sconvolti dalle guerre, dagli integralismi religiosi e dalle dittature. Inizia con questi “luogi oscurati” dalle rotte dei viaggiatori la stagione 2017/2018 di “Viaggio intorno al viaggio”, la rassegna di imamgini e parole promossa dall’Associazione Albatros Cantù.

Da ventun anni questo gruppo di amici, uniti dall’amore per il viaggio, organizza serate di proiezione di documentari e foto che spaziano nei quattro angoli del pianeta terra. Sono serate dedicate ai viaggiatori che esplorano le strade del mondo con umiltà, entusiasmo, fantasia, intelligenza e soprattutto con il cuore, senza la presunzione di certezze o giudizi affrettati.

Venerdì 13 ottobre Pietro Tarallo, travel writer e presidente della Neos – giornalisti di viaggio associati e Daniele Pellegrini fotografo che ha prodotto oltre 200 grandi reportage e lavorato per 20 anni per Airone, condurranno i viaggiatori canturini in quelle destinazioni da non dimenticare per le loro bellezze, i loro monumenti, i loro paesaggi, le loro popolazioni e le loro culture, ma che, per varie ragioni, sono attualmente off limits. A seguire la presentazione del libro di Pietro Tarallo “Persone – Protagonisti 1980- 2014”, Il Canneto Editore, con una breve proiezione sui protagonisti più significativi di questo “giro del mondo in 50 interviste” fatte a personaggi della cultura e dello spettacolo.

albatros cantù

Le proiezioni hanno inizio alle ore 21.00, presso l’Istituto Comprensivo Tibaldi, in Via Manzoni 19 a Cantù e sono a INGRESSO LIBERO. Con il patrocinio del Comune di Cantù Assessorato Politiche Culturali.  (Per informazioni www.albatroscantu.it).

Dopo l’incontro inaugurale la stagione prosegue con:

10 novembre 2017
TCHAD ENNEDI
Documentario di Maurizio Marconato-Terry Zappa
Un sogno per ogni amante del deserto, il Sahara tchadiano. L’Ennedi è una fortezza d’arenaria da conquistare un po’ alla volta dopo un lungo trasferimento nel Sahel., un mondo perduto con innumerevoli pitture rupestri testimonianza di un florido passato. La guelta di Bachiquelè, rappresentazione naturale di quel periodo. Passato e presente convivono nella gola di Archeï dove carovane di cammelli si abbeverano. E poi i laghi di Ounianga, il deserto del Borkou e Bahr el Ghazal, “il fiume delle gazzelle”, un tempo alimentato dalle acque del lago Tchad e ora completamente asciutto

1 dicembre 2017
AMAZZONIA: il popolo della grande selva
Documentario e racconto di Alessandro Omassi
Un documentario frutto di diverse esperienze di viaggio nell’Amazzonia di Brasile, Ecuador, Perù e Bolivia. Quattro etnie indios, una per ogni Paese visitato. Sono culture ancestrali isolate e poco toccate dal mondo esterno. Da sempre vivono in equilibrio con un ambiente naturale oggi purtroppo compromesso a causa di un insensato sfruttamento delle risorse da parte dell’uomo moderno, il suo nemico più pericoloso. L’Amazzonia è qualcosa di più di un ecosistema, di una immensa foresta pluviale da proteggere: è il nostro futuro.

12 gennaio 2018
I VIAGGI DI WERNER
Documentari di Werner Kropik
Con la sua ironia acuta e la sua grande esperienza di viaggiatore e documentarista, Werner ci accompagnerà questa volta in Pakistan tra i Kalash, un popolo discendente dai soldati di Alessandro Magno, che si è stabilito in tre valli laterali del Chitral.
Un documentario è invece dedicato ai compiti delle donne nelle diverse culture e per chiudere uno sui nomadi dello Chang Tang in Ladakh.

9 febbraio 2018
SUDAFRICA E ISLANDA IN COMPAGNIA DEGLI AUTORI POLARIS
Immagini, audiovisivi e racconti di Corrado Passi e Massimo Cufino
Gli autori delle guide Polaris hanno dato vita a una nuova organizzazione per accompagnare, forti della loro esperienza, i viaggiatori nei Paesi che più amano. Corrado racconta la scenografica Cape Town e la sua affascinante regione. Massimo l’Islanda alla scoperta di spiagge nere, faraglioni, scogliere, promontori, cascate, canyon e lingue di ghiaccio in un susseguirsi di meraviglie che sembra non aver mai fine.

9 marzo 2018
AMORAMERICA: dalla Colombia al Cono Sur
Immagini, audiovisivi e racconti di Anna Maspero
Appassionata viaggiatrice, autrice di libri e guide, innamorata dell’America Latina, Anna ci condurrà alla scoperta della Colombia fra città coloniali e antiche culture, natura e anche letteratura penetrando nel magico mondo di García Márquez. E poi giù lungo le Ande percorrendo il Capac Ñan degli Inca, o, per i viaggiatori di oggi, il famoso Gringo Trail, fino al Cono Sur fra genti, paesaggi e storie.

13 aprile 2018
MADAGASCAR: la seta selvaggia
SOLOMON ORIENTALI: oltre i confini del mondo
Documentari di Lizzi Eordegh e Carlo Auriemma
Barca Pulita ha raggiunto un lontano villaggio in Madagascar per raccontarne la vita e la ricerca dei bozzoli, la tessitura, la filatura e la colorazione della seta selvaggia. Poi nelle primitive Solomon orientali per documentare l’antica e impressionante cerimonia melanesiana del wogasia, un’occasione unica per documentare tradizioni, cibi e manufatti che risalgono a prima dell’arrivo dei bianchi.

11 maggio 2018
SOTTO I CIELI VIVENTI—TRANS CANADA DESTINAZIONE ALASKA
Documentario di Pino Lovo
Un immenso paese, il Canada, affacciato su due oceani. L’est con i suoi borghi ricchi di storia e le metropoli palpitanti. L’ovest tutto natura e voglia di crescere, con uno sguardo all’Asia e uno alla straordinaria cultura dei popoli nativi. In mezzo una pianura sterminata, bagnata dai grandi laghi. In fondo, all’angolo più estremo del continente, una terra ammaliante, l’Alaska, splendida e remota. Attraversare due volte il continente americano nelle latitudini più nordiche è ancora oggi un’avventura e una sfida. Due viaggi per complessivi otto mesi, 60.000 km percorsi sotto il manto dei cieli viventi.