CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Ar Assemblaggio: come la consegna just in time aiuta a vincere le sfide del mercato

Più informazioni su

Il mercato a cui ci stiamo abituando, anno dopo anno, si rivela sempre più diverso da tutti quelli che lo hanno preceduto.  Sono cambiate le distanze e le tempistiche sulle quali si lavora, si sono trasformati gli interlocutori, sia clienti che fornitori, e si sono totalmente modificati i rapporti e le strategie necessarie non soltanto a portare al successo, ma anche semplicemente a mantenere in attività la propria azienda. Oggi, alle caratteristiche di affidabilità e serietà che sono sempre state necessarie per avere buoni risultati sul lavoro, si aggiunge più pressante di tutte quella della rapidità nell’adattarsi ad eventi imprevisti ed improvvisi, e nel campo delle forniture di materiali di consumo e dispositivi per il fissaggio e l’assemblaggio questo significa la capacità di gestire le consegne secondo il metodo del “just in time”.

A che livello le aziende sono consapevoli di questo, e come può il sistema della consegna “just in time” essere loro utile nel fronteggiare le sfide del mercato? Il parere che abbiamo chiesto in questa intervista è autorevole: è quello dello staff di AR Assemblaggio, azienda milanese specializzata nel settore del fissaggio e dell’assemblaggio.

Cosa è cambiato nel mercato, dal punto di vista delle consegne?

Per capirlo, è necessario fare un passo indietro e guardare come sia cambiato geograficamente il mercato – e non soltanto quello dei dispositivi e dei materiali di consumo per l’assemblaggio e il fissaggio nel quale operiamo direttamente noi, ma l’intero mercato, in tutti i settori. L’ampliamento permesso da Internet è stato rapidissimo, e totale: aziende che trent’anni fa si sarebbero agevolmente potute limitare al mercato locale – addirittura provinciale – per prosperare, oggi si trovano a lavorare regolarmente con fornitori e clienti dall’altra parte del mondo. E questo richiede una logistica complessa, da un lato, e la capacità di gestire rapidamente le richieste dall’altro.

Perché questo bisogno di rapidità?

Perché con l’ampliarsi del mercato, necessariamente, si è anche ingigantita la concorrenza. E questo significa che ogni “no” che si deve dire può costarci un cliente. Un tempo erano i fornitori a poter regolare il mercato: approvvigionarsi altrove era costoso, difficile e inaffidabile. Oggi è possibile – e anzi normale – comprare in Thailandia, lavorare in Italia e vendere in Germania.

Questo che sfide crea?

Fondamentalmente, obbliga a spostare la propria attenzione dal concetto di “avere tutto a magazzino” – che è diventato quasi impossibile – al “potersi procurare tutto in tempi brevissimi”: appunto, la gestione “just in time”. La vecchia logica di magazzino, per qualsiasi azienda non tratti una gamma ristretta di prodotti, può dimostrarsi drammaticamente inadeguata, ed è molto meglio avere dei fornitori in grado di procurare qualsiasi articolo su richiesta in tempi veloci. In AR siamo passati a questa filosofia con eccellenti successi, e ci impegniamo ad approvvigionare rapidamente i nostri clienti, da stock o da fornitura d’emergenza, nel momento in cui richiedono il materiale.

Ma quali sono i vantaggi reali?

Fondamentalmente si elimina una spesa – quella del magazzino – che spesso si dimostra inutile, dato che le mutevoli esigenze del mercato fanno spesso sì che occorra proprio ciò di cui non si era fatta scorta. Un fornitore “just in time” fa da magazzino per i propri clienti, e l’efficienza migliora drasticamente.

Più informazioni su