Il colore nascosto del cinema: all’Astra sta per iniziare il cineforum dei comaschi foto

Silvio Soldini è stato ospite di un esordio speciale per la stagione 2017-2018 del cinema Astra di Como. Giovedì scorso il regista ha presentato nella sala di Viale Giulio Cesare il suo ultimo film “Il colore nascosto delle cose”, con Valeria Golino e Adriano Giannini,che tratta una tematica a cui Soldini si era già dedicato in passato: il mondo dei non vedenti. Da questa pellicola è nato il titolo (e qualcosa di più), della stagione per l’Astra “Il colore nascosto del cinema”.

Dopo aver messo in “forse” il suo futuro la sala cinematografica, l’unica rimasta in centro città, non solo si affranca dalla crisi, ma è pronta a tornare ad essere punto di riferimento per la comunità comasca anche oltre le proiezioni cinematografiche e, nei prossimi mesi,  ci saranno diverse iniziative a tal proposito.

Un cineforum unico in Italia

Il cineforum rimane il cavallo di battaglia dell’Astra. Ua rassegna culturale partita ancor prima del 1968, anno di costruzione del cinema stesso, per iniziativa di don Giuseppe Fossati prima al Lucernetta e poi al Volta in via Dante. Giunto all’edizione numero 64, il cineforum del cinema Astra per longevità e numero di iscritti vanta un primato nazionale e veleggia verso il 65ennale proponendosi come occasione imperdibile per appassionati e non solo di godere dei migliori film dell’ultima stagione in una cornice critica che invita alla riflessione, al dibattito, al confronto. Mancano pochi giorni all’avvio della rassegna perciò occorre afrettarsi a sottoscrivere la tessera (ricordiamo può essere sottoscritta anche il giorno della proiezione).

Si inizia con un omaggio all’anno della Carmen a Como con l’omonimo film del 1985 firmato da Francesco Rosi. La trascrizione sul grane schermo del melodramma di Bizet vede impegnati dei colossi come Julia Migenes-Johnson, Placido Domingo e Lorin Maazel che dirige l’Orchestre National de France. Il 3 e 4 ottobre con due proiezioni quotidiane, alle 15.30 e alle 21.

Quest’anno i film proposti saranno 22, tutti accompagnati da una presentazione e arricchiti da un dibattito. Ad ogni iscritto  sarà riservata una serie di benefit, assicurati dalla tessera “Amico dell’Astra”, finalizzati a premiare la fiducia accordata: ingresso al cinema per tutta la stagione a soli 6 euro, sconto del 25% per la tessera del Festival del cinema italiano; libero accesso alla videoteca dell’ufficio dell’ACECC, un giacimento di 2500 dvd e blu ray; altre sorprese ed eventi ancora da definire.

I film verranno proposti ogni martedì e mercoledì in una doppia proiezione (alle ore 15 e alle ore 21). Il costo della tessera per assistere a tutti i film del cineforum costa solo 100 € (80 € per chi presenta un nuovo nominativo, 65 € per i giovani dai 18 a i 28 anni). E’ possibile iscriversi presso l’ufficio Acecc in via Sirtori n. 5  (dal lunedì al venerdì ore 9-12 e ore 14-17) o presso la biglietteria del cinema Astra.

cineforum astra

Il programma del CINEFORUM 2017/2018 – prima parte

3 e 4 ottobre CARMEN
di Francesco Rosi, con Julia Migenes-Johnson, Placido Domingo. Lorin
Maazel dirige l’Orchestre national de France, Italia 1985; durata 152’.
Film-opera tratto dal celebre melodramma di Bizet, vincitore di ben sei David
di Donatello, è un connubio affascinante tra cinema e teatro.

10 e 11 ottobre GENIUS
di Michael Grandage, con Colin Firth, Jude Law, Nicole Kidman, Laura
Linney. USA 2016, durata 104’.
Un film biografico che racconta in maniera originale il lavoro prezioso,
fondamentale, del curatore editoriale Max Perkins

17 e 18 ottobre IL VIAGGIO
di Nick Hamm, con Timothy Spall, Colm Meaney, Toby Stephens. Gran
Bretagna 2016, durata 94’.
Il reverendo Ian Paisley leader del Partito Unionista Democratico e Martin
McGuinnes del Sinn Féin trovano in quella giornata del 2006 un accordo di
pace, sofferto ma tuttora duraturo.

24 e 25 ottobre UNA VITA
di Stéphane Brizé, con Judith Chemla, Jean-Pierre Darroussin,
Yolande Moreau. Francia, Belgio 2016, durata 119’.
Attraverso una dialettica agile tra presente e passato, Brizé pone
ancora una volta lo sguardo sulla tragedia dell’ordinario.

7 e 8 novembre BEYOND
di Pernilla August, con Noomi Rapace, Ola Rapace. Finlandia 2010,
durata 92’.
Proponiamo questa intensa opera prima sulla rimozione
dell’infanzia, sempre attuale anche se di alcuni anni fa.

14 e 15 novembre LETTERE DA BERLINO
di Vincent Perez, con Emma Thompson, Brendan Gleeson, Daniel
Brühl. Germania 2015, durata 97’.
Una coppia perde il figlio sul campo di battaglia e decide di lottare
contro la dittatura nazista per difendere la propria dignità.

21 e 22 novembre LIBERE, DISOBBEDIENTI, INNAMORATE
di Maysaloun Hamoud, con Mouna Hawa, Sana Jammelieh, Shaden
Kanboura. Israele, Francia 2016, durata 96’.
Tre donne arabe in una Tel Aviv che ribolle di cultura underground.
Tre giovani ostinate e coraggiose per una riflessione a cuore aperto
sull’indipendenza femminile. Il film è stato premiato a Toronto, a San
Sebastian e a Haifa Film Festival.

28 e 29 novembre UNA SETTIMANA E UN GIORNO
di Asaph Polonsky, con Shai Avivi, Jenya Dodina, Tomer Kapon.
Israele 2016, durata 98’.
Opera prima dello sceneggiatore e regista Polonski, il film è
l’elaborazione del lutto attraverso l’umorismo, anche surreale, di
matrice ebraica.

5 e 6 dicembre RITRATTO DI FAMIGLIA CON TEMPESTA
di Kore’eda Hirokazu, con Hiroshi Abe, Kirin Kiki. Giappone 2016,
durata 117’.
Un padre sembra perdere il legame con la propria famiglia. Servirà
una tempesta per rimettere a posto le cose.

12 e 13 dicembre ARRIVAL
di Denis Villeneuve, con Amy Adams, Jeremy Renner, Forest
Whitaker. USA 2016, durata 116’.
Villeneuve realizza un dramma fantascientifico intimo che contempla
il côté umano.

19 e 20 dicembre LOVING
di Jeff Nichols, con Joel Edgerton, Ruth Negga, Alano Miller. Gran
Bretagna, USA 2016, durata 123’.
La storia di un amore impossibile nell’America della discriminazione
razziale.