Appiano Gentile, in libertà vigilata non perde il vizio di rubare: finisce al Bassone foto

La storia di un 40enne condannato dal Tribunale di Milano per furti e uso di carte di credito clonate. Finiva in ospedale e cercare sempre di prendere cellulari ai pazienti......

Più informazioni su

I carabinieri della Stazione Carabinieri di Appiano Gentile hanno arrestato un 40enne già noto alle forze dell’ordine (L.D. di nazionalità italiana), in esecuzione dell’ordine carcerazione emesso il 7 aprile 2017 dal Tribunale di Milano per i reati di furto aggravato in concorso e utilizzo di carte di credito clonate, entrambe con recidiva (fatti commessi in Milano negli anni 2010 e 2011), dovendo espiare la pena di anni 1, mesi 3, giorni 10 di reclusione.

L’uomo, al momento in cui è stato fermato, era in stato di libertà vigilata presso la Cooperativa “Intrecci” di via Monte Zuccolo di Appiano Gentile ormai da due anni. Il provvedimento restrittivo a seguito di numerosi tentativi di allontanamento dalla struttura, ma anche ulteriori fatti delittuosi commessi (tra cui frequenti furti di cellulari nel corso dei ricoveri in strutture ospedaliere a cui è stato sottoposto in questo periodo). Ed è così che i militari delle Stazione Carabinieri di Appiano Gentile hanno prontamente monitorato la sua attività e chiesto il fermo alla magistratuta

Il 40enne è stato associato alla Casa Circondariale di Como

Più informazioni su