Sala del consiglio comunale di Como sempre chiusa: sistemazione complessa foto

Decisi i passi per arrivare a capire l'origine del problema: messa in sicurezza e poi lo smontaggio del soffitto in legno. Tempi molto incerti. L'assessore Bella:"Facciamo il prima possibile"

Difficile dire quando si potrà riaprire la sala del consiglio comunale di Como, da ieri chiusa per motivi precauzionali dopo il cedimento dei sistemi di sostegno del soffitto in legno a cassettoni. Gli uffici comunali oggi hanno chiesto delle valutazioni a imprese specializzate negli interventi su strutture di questo tipo: effettuate anche delle verifiche sia esterne sia interne per poter decidere come intervenire e con quali operazioni.

Prima di tutto sarà necessaria la messa in sicurezza, poi si potrà procedere con lo smontaggio e il ripristino. Al momento non sono ancora chiare le cause dell’accaduto e non è possibile indicare quanto tempo occorrerà per la sistemazione: si potrà analizzare meglio la situazione una volta avviato lo smontaggio.

Posso garantire che si farà il prima possibile – ha commentato l’assessore alla Manutenzione dell’edilizia comunale, Vincenzo Bella – Parliamo della principale sala di rappresentanza del Comune di Como e desideriamo riportare presto il Consiglio Comunale nella sua sede prestigiosa e storica”