Quantcast
La proposta

Ma Rapinese non si arrende:”Adesso il referendum per l’orario dei migranti…”

Il consigliere di opposizione dopo la bocciatura di ieri sera in consiglio comunale:"Facciamo parlare i cittadini, la politica ha detto no e prendo atto". Duri attacchi alla Lega

“Non mi voglio arrendere a quello che ha deciso la politica ieri sera in consiglio comunale. E per questo ho deciso di dare voce ai cittadini: referendum su quello che ho chiesto io ed il mio gruppo”. Il giorno dopo la bocciatura in aula della mozione sull’orario di rientro nel centro di via Regina dei migranti a Como – il cosidetto “coprifuoco” come lui stesso lo ha chiamato – ecco un Alessandro Rapinese che non si vuole arrendere. E rilancia subito la sua nuova proposta come già fatto negli anni scorsi per Libeskind. Indire un referendum su questo argomento per sentire cosa ne pensano i comaschi.

leggi anche
Migranti in coda per entrare a mangiare a San Rocco
Ieri sera in aula
Migranti e “coprifuoco”, boccciata la mozione di Rapinese in aula: solo 4 a favore
vescovo di como oscar cantoni
La riflessione
Migranti, il vescovo scrive ai residenti di San Rocco:”Voi un esempio per Como: non vinca la paura”
commenta