Quantcast
"Cartellino Rosso alla SLA", l'8 settembre in piazza Volta per "Sconfiggere la stronza" - CiaoComo
Como

“Cartellino Rosso alla SLA”, l’8 settembre in piazza Volta per “Sconfiggere la stronza”

cartellino rosso sla

Quando si nomina la SLA a Como, e non solo, corre subito alla mente il viso di Stefano Borgonovo che “la stronza” l’ha combattuta fino alla fine. SLA, acronimo di sclerosi laterale amiotrofica, a tutt’oggi è ancora una malattia incurabile nonostante tutti gli sforzi che la ricerca medica ha prodotto negli ultimi anni. È una malattia degenerativa che progressivamente impedisce al paziente di camminare, di parlare, di mangiare e di respirare, costringendolo ad un’assistenza 24 ore su 24.
È una malattia crudele perché coinvolge non solo il paziente ma anche chi gli sta intorno, famiglie che spesso rimangono sole in questa lotta impari. Ecco perchè è una malattia “stronza” come la chiamava Borgonovo per esorcizzarla.

Per continuare la ricerca e sconfiggere la SLA e per offrire assistenza ai malati e alle famiglie occorrono fondi. Tanti soldi. Sono molte le iniziative di raccolta messe in atto anche nella nostra città. Il prossimo 8 settembre la Fondazione Paola Giancola si fa artefice di “Cartellino ROSSO alla SLA Combattiamo la stronza”, una giornata in cui Piazza Volta si trasforma in un campo di calcetto 3 vs 3 per ragazzi fino a 12 anni. I calciatori, purtroppo, sono stati vittima della SLA e passare attraverso il calcio dei giovanissimi per sensibilizzare sulla tematica onora la memoria di Borgonovo e degli altri calciatori, molti ex del Como, colpiti dalla malattia.
La serata sara completata da apericena à go-go e animazione curata da CiaoComo Radio, senza mai perdere di vista lo scopo della serata: raccogliere fondi per chi soffre a causa della sclerosi laterale amiotrofica.
DUE PAROLE SULLA FONDAZIONE PAOLA GIANCOLA con il dottor Antonio Paddeu, direttore dell’unità operativa di Riabilitazione cardiorespiratoria dell’ospedale di Cantù: “La Fondazione Paola Giancola nasce a Como nel 2001. È una ONLUS e ha come obiettivo la ricerca medica e il finanziamento della stessa con particolare riguardo ai tumori polmonari e alle patologie correlate all’amianto come il mesotelioma pleurico. Ha organizzato negli anni decine di convegni ed è stata parte attiva nell’attivazione del registro tumori a Como. In questa serata si pone al fianco dei pazienti malati di SLA per supportare le loro famiglie nella lotta contro questa terribile malattia”. 

PERCHÉ LA STRONZA DEVE ESSERE SCONFITTA!

Più informazioni
commenta