CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Via Giulini, aggrediti per un rimprovero: Como si indigna, il Codacons vuole più controlli foto

Rabbia e richiesta di fermare tutti gli autori alla Polizia. Finora solo due gli identificati. La lettera al Questore ed al Prefetto.

Como reagisce e si indigna. Chiede – come sempre più spesso accade con i social grandi protagonisti – che la Polizia riesca a risalire anche agli altri autori della brutale aggressione ai danni di un uomo e della moglie in via Giulini a Como, al fianco della palestra dove il gruppetto di ragazzi – cinque in tutto – passava il tempo bivaccando, facendo schiamazzi e danneggiando i vetri dello stabile. Due sono già stati identificati dagli agenti, gli altri tre no. E da qui arriva la richiesta, forte, di prendere anche loro. Almeno per fare pagare i danni arrecati. In queste ore anche l’intervento (sotto il testo integrale) del Codacons sulla vicenda

palestra via giulini como aggressione a titolare

 

E’ stato aggredito per aver rimproverato alcuni ragazzi che, a sassate, stavano danneggiando le vetrate di una palestra a Como. Gli agenti della Squadra mobile hanno denunciato per danneggiamento un diciannovenne e un ventunenne in base alle immagini di videosorveglianza, mentre stanno indagando sui restanti componenti del gruppo che ha anche spintonato la moglie dell’uomo. Il custode della palestra ha spiegato che da tempo il cortile era diventato ritrovo dei ragazzi che bivaccavano, disturbando con schiamazzi notturni, litigando e danneggiando lo stabile.

Il Codacons, in base a questa ricostruzione, invierà una lettera al Prefetto ed alla Questura per chiedere più presenza di forze di polizia sulle strade che prevenga vicende di questo tipo.