CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Song Plinio”: Il Vecchio e il Giovane in una canzone, chi l’avrebbe mai detto

Più informazioni su

plin plin Plinio, nome latinio, viene dal Lario…dice così il ritornello della canzone di Marta Marangoni e Fabio Wolf, in arte i Duperdu, così battezzati dal grandissimo maestro Nanni Svampa dei Gufi. E questo ci dice molto sul duo a dimensione famigliare che sta nel solco della tradizione, tutta milanese, del cabaret.

song Plinio

“Song’ Plinio” è un singolo dei Duperdu, estratto dall’album dell’anno scorso “Chiameròlla  Milano”. Perchè proprio i Plinio (nome che, tra l’altro, Marta e Fabio hanno dato al proprio pargoletto), il Vecchio e il Giovane cari ai comaschi per le due statue che adornano la facciata del Duomo?  “E’ un omaggio a due grandissimi proto-scienziati della famiglia dei Plinii di Como, provincia della Gallia Cisalpina – dicono gli autori –  I Plinio vengono non solo ricordati per le loro teorie di biologia e vulcanologia, risalenti al I secolo d.C. e ritenute valide ancora oggi, ma anche per le loro gesta eroiche e per aver sfidato il destino, cercando di aiutare la gente in pericolo”.

song Plinio

Di fatti, durante l’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C., Plinio il Vecchio, ammiraglio della flotta latina, partì cercando di salvare le persone in pericolo e trovò la morte, mentre Plinio il Giovane descriveva tutto minuziosamente, osservando da Capo Miseno.
“Song’ Plinio” è inoltre un omaggio ai napoletani. Analizzando attentamente il titolo, ci si accorge che oltre a voler significare “La canzone di Plinio”, vuol dire anche “sono Plinio”.

L’esplosivo duo composto da Marta Marangoni (voce, flauto dolce) e Fabio Wolf (voce, pianoforte, chitarra e fisarmonica), riesce ad essere autentico e unico. Musici di casa del locale milanese “La Scighera”, i Duperdu sono inoltre cantori ufficiali dello “Spirit de Milan” con il quale hanno realizzato anche un progetto culturale sul dialetto milanese.
“Chiameròlla Milano” è il loro primo album prodotto con il contributo del Maestro Tony Cercola, percussionista di Edoardo Bennato e Pino Daniele. Il disco è un fantastico progetto sulla città di Milano e comprende curiosità e aneddoti “quasi” sconosciuti sulla città storica. Il tutto accompagnato dal sound folk e coinvolgente, con ironie e allegria. 

Ora Marta e il maestro Fabio Wolf presentano il progetto discografico La Canzone è Femminaomaggio al variegato atlante dell’universo donna che, nelle loro intenzioni, dovrà diventare presto il loro secondo album. “Il progetto nasce dalla voglia di dare voce alle donne ed è dedicato alla nostra secondogenita, la piccola lupacchiotta in rosa: Dalia – dicono – Un viaggio nella mente e nelle azioni di grandi donne del passato e del presente, riproposto oggi, proprio quando il femminile è spesso riduttivo e svilente, appiattito su immagini stereotipate e stucchevolmente ammiccanti”.

song Plinio

Quindici inedite canzoni originali, composte fra peregrinazioni teatrali e cittadine del duo, ritratti di donne reali e inventate, leggendarie e primordiali che popolano il nostro immaginario e danno un volto all’eterno femminino: da Lady Macbeth a Caterina Sforza, da Desdemona a Carolina di Brunswick, dall’attrice fallita alla donna di sinistra. La sedicesima traccia sarà un collage di voci femminili di donne artiste, scienziate, attrici, registe, magistrate, che comporranno una poesia. Hanno già aderito: Rosalina Neri (Attrice-cantante), Arianna Scommegna (attrice), Jo Squillo (cantante), Licia Pinelli (compagna), Lucia Vasini (attrice), Donatella Massimilla (regista), Sabina Negri (giornalista), Laila Pozzo (fotografa), Valentina Picello (attrice), Livia Grossi (giornalista), Francesca Sangalli (drammaturga), Jole Milanesi (magistrata), Alessandra Faiella(attrice), Maria Rita Gismondo (scienziata) e tante altre donne importanti.

Per realizzare l’album i Duperdu hanno iniziato una raccolta fondi in crowdfunding sul portale Musicraiser. Qui tutte le informazioni

Più informazioni su