CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Doppio appuntamento con Storie di Cortile a Figino e Cantù

Musica e narrazione nei cortili brianzoli, è Storie di Cortile il festival itinerante che prosegue con due intensi appuntamenti: sabato 22 luglio la Notte Bianca si tinge di rosa a Figino Serenza in occasione dei 100 anni del Giro d’Italia e martedì 25 luglio una delle serate più attese della rassegna, quella dedicata all’Argentina con Juan Carlos Flaco Biondini e molti altri ospiti.

Nel centro storico di Figino Serenza un omaggio ai 100 anni del Giro d’Italia e alle nostre regioni con un viaggio per esplorare la ricchezza e la varietà enogastronomica e musicale. Dalle ballate in dialetto della Valtrompia del cantautore Charlie Cinelli (a partire dalle ore 20 in via della Ferriera) alle pizziche e ai cannoli siciliani (Malatempora in concerto dalle ore 22 in via De Gasperi). Le vie del centro del paese saranno in festa e si potrà entrare in una vecchia corte per riscoprire le tradizioni e il sapore della Milano di tanti anni fa, gustando un piatto di risotto con l’ossobuco e ascoltando le canzoni da osteria di Nanni Svampa (I Tri Urluc in concerto a partire dalle ore 21 presso la Curt di Ruchitt in via San Materno).

 

Notte Bianca dedicata al “Giro d’Italia”

Con il cantautore bresciano Charlie Cinelli, la band d’osteria milanese I Tri Urluc e il gruppo di tradizioni popolari del sud Malatempora

22 luglio – Figino Serenza – Centro Storico

storie di cortile

Italiani d’Argentina, invece, porterà gli spettatori là dove due suonatori e una coppia di ballerini improvvisa passi di tango. Un ballo e una poetica testimonianza di un paese complesso, espressioni di sentimenti eterni quali la malinconia, la nostalgia, la sensualità, la passione, la rabbia. Il tango come testimone di un processo di immigrazione che alla fine del diciannovesimo secolo vede milioni di europei riversarsi nelle città argentine. Così come il tango, anche il calcio cresce nelle periferie e sono proprio gli immigrati, i poveri che per giocarlo hanno bisogno solo della voglia e di un gomitolo di stracci, a plasmarlo in maniera inconfondibile e indelebile. L’Argentina è una grande nazione ma anche, e ancora, un piccolo paese in cui i visi sembrano familiari e accennano saluti dolcissimi, i vicoli sanno di bisbigli e chiacchiere, le terrazze invitano al ‘non fare’, a godersi il tempo che qui sembra non incidere sulle cose.

Italiani di Argentina

Con Juan Carlos “Flaco” Biondini (storico chitarrista di Francesco Guccini).

Tanghi della tradizione e Piazzolla con Flaviano Braga (bandoneon), Giulia Larghi (violino) e Luca Maggioni (viola).

Narrazioni di Davide Marranchelli.

e con Pedro Pablo Pasculli (campione del mondo del 1986 e compagno di stanza di Diego Armando Maradona) e Gian Battista Galli (Sulutumana)

25 luglio – Cantù – Cortile de la Cantürina

Via Ettore Brambilla 3 (ARCI Virginio Bianchi) – tel 031 701717

(anche in caso di maltempo)

inizio spettacolo ore 21.00 – Ingresso libero

storie di cortile