CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il Codacons:”Limite di 30 chilometri orari sulle strade di Como: stop incidenti e smog” foto

L'associazione dei consumatori rilancia il dibattito sulle misure da introdurre per il futuro dopo le proposte dell'assessore alla viabilità Vincenzo Bella. "Cose già chieste per Milano, sarebbero ok"

Una app per segnalare buche o altri problemi di manutenzione facilmente utilizzabile da tutti i cittadini e subito più sicurezza per i pedoni con la sistemazione della segnaletica orizzontale, verticale e dell’illuminazione. Sono questi i primi punti che il neo assessore alla Viabilità e ai Lavori pubblici Vincenzo Bella ha affrontato con il sindaco Mario Landriscina. Nel frattempo è scattata da venerdì una ricognizione sui piani viabili per approfondire lo stato degli asfalti e decidere «dove intervenire sfruttando il mese di agosto partendo dalle zone messe peggio».

Il Codacons rilancia le sue misure, più volte proposte anche a mezzo stampa per la città di Milano. In primis, pure per Como, stabilire il limite di 30 km/orari in tutta la città: in questo modo non esisterebbe più il rischio di incidenti stradali e si ridurrebbero sensibilmente anche le emissioni inquinanti. In secondo luogo stabilire un divieto di circolazioni ai veicoli più inquinanti ed infine potenziare i mezzi pubblici.

Il Codacons invierà una lettera all’assessore Bella in questi giorni per proporre queste misure.