CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Como, cercano di truffarlo, ma l’anziano li scopre e li mette in fuga foto

Tentativo fallito per due finti impiegati del comune. L'appello della Polizia: "Attenzione ai falsi addetti"

Hanno tentato di truffarlo e per poco gli era anche andata bene, non fosse che l’anziano si è accorto delle loro intenzioni e li ha messi i nfuga.

truffatore alla porta

E’ successo ieri mattina in un caseggiato del centro di Como: l’uomo ha sentito suonare il campanello e, andando ad aprire, si è trovato di fronte due uomini, uno di circa 50 anni con indosso un vestito nero, l’altro, di circa 30 anni, con un giubbino grigio, che si sono presentati come impiegati del comune addetti al controllo dell’acqua.

Mentre il più giovane distraeva il padrone di casa, l’altro ne ha approfittato per entrare nell’abitazione dirigendosi in camera da letto e rovistando tra i vari cassetti.

L’anziano, però, si è accorto dell’assenza dell’uomo, è andato a controllare e lo ha colto sul fatto.

Vistosi scoperto, il truffatore non si è perso d’animo, sostenendo di essere un Maresciallo dei Carabinieri: l’anziano, però, avendo ormai mangiato la foglia, ha minacciato i due dicendo loro che se non se ne fossero andati immediatamente avrebbe chiamato la polizia.

I due hanno rapidamente fatto perdere le proprie tracce pare senza riuscire a sottrarre nulla dall’appartamento dell’uomo che ha avvisato subito la Polizia.

 

Le Forze dell’Ordine ricordano sempre di prestare molta attenzione a chi si presenta a casa, telefonicamente o di persona, asserendo di essere un addetto del Comune, dell’Enel o del Gas.

Ecco i consigli: prima di farli entrare in casa, chiedete sempre di mostrarvi un tesserino e accertatevi della loro identità.
Nell’incertezza, non aprite, chiedete che ripassino e chiamate le Forze dell’Ordine.

E infine un appello. “Ricordate: non siete soli chiamateci sempre, il 112 è sempre a vostra disposizione”.