CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La fuchsia, la Luna e leggerezza sono le parole di Orticolario 2017 foto

Librarsi. E’ questo il titolo della nona edizione di Orticolario: un titolo che esprime leggerezza e libertà. La rassegna di giardinaggio e florovivaismo d’autore, in programma dal 29 settembre al 1 ottobre a Villa Erba di Cernobbio, si presenta con le parole del suo patron Moritz Mantero: “Librarsi, alleggerirsi, andare oltre. Oltre i confini del giardinaggio, oltre quei rami del lago di Como, oltre la Terra. Fino sulla luna, per guardare il nostro pianeta da lassù. Liberi di superare i confini della forma e dello spazio. Questo è il senso di Orticolario 2017: librarsi puntando alla luna”

orticolario 2017

Il fiore protagonista dell’edizione 2017 è la Fuchsia, primizia da giardino dalle mille colorazioni e sfumature sia nei fiori sia nelle foglie, scelta come esempio dell’amore tra uomo e pianta.

Quest’anno Orticolario è legato alla Luna, così come Gilles Clément, ospite d’onore 2017, scrittore e paesaggista francese che riceverà il premio “Per un Giardinaggio Evoluto 2017”.

La novità assoluta di questa edizione è l’apertura serale fino a mezzanotte nei giorni di venerdì e sabato 29 e 30 settembre, con un calendario di iniziative ad hoc.

I giardini allestiti nel parco, ispirati al tema dell’anno e selezionati tramite il concorso internazionale “Spazi Creativi”, si contenderanno l’ambito premio “La foglia d’oro del Lago di Como”.

Come sempre l’evento è arricchito da un’ampia esposizione di piante e fiori (tra cui piante rare, insolite e da collezione) proposti da selezionati vivaisti nazionali e internazionali, oltre che da artigianato artistico, design, installazioni d’arte. Nel tempo, inoltre, il programma di incontri culturali e di laboratori didattico-creativi per i bambini si è molto arricchito ponendo Orticolario come il principale evento dedicato alla cultura del bello. Cultura che partendo dal giardino arriva a coinvolgere tutti gli aspetti dell’uomo e del suo stile di vita. Tra gli argomenti principali spicca, infatti, la promozione della cultura delle api, dell’importanza del loro ruolo in giardino anche in ambito urbano. Api che non solo sono indicatore di biodiversità ma che sono anche tra le principali alleate dell’uomo e del suo benessere.

Nei tre giorni di Orticolario gli organizzatori attendono a Villa Erba 25mila visitatori, di cui 3mila bambini, ai quali verranno dedicate iniziative particolari. L’ingresso intero costa 17 euro, ma sono previste diverse forme di riduzione.