CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Sacchetti di plastica non conformi: multe salate per 16 negozianti

Controlli a tappeto dei Carabinieri Forestali sugli shoppers distribuiti nei negozi

Sacchetti di plastica per la spesa “fuorilegge”.

Sono quelli riscontrati dai Carabinieri Forestali del Gruppo di Como in 16 negozi di Como e provincia.

I militari hanno portato a termine una campagna di controlli volti a verificare il rispetto della normativa ambientale che disciplina la commercializzazione degli shoppers.

La legge vieta, infatti, di commercializzare sacchetti di plastica non rispondenti a particolari requisiti che consentono di ridurre drasticamente l’inquinamento da plastica, di migliorare la raccolta differenziata e di agevolare la riconversione.

I carabinieri hanno controllato 73 esercizi commerciali: in 16 venivano venduti sacchetti non conformi alla legge. I sacchetti sono stati posti sotto sequestro tali sacchetti e ai commercianti sono state elevate sanzioni amministrative per un importo totale pari a 80.000 euro.
Ricordiamo, infatti, che per chi commercializza, a pagamento o gratis, sacchetti di plastica non rispondenti alla legge le sanzioni amministrative vanno dai 2.500 euro ai 25.000 euro.

I sacchetti monouso biodegradabili e compostabili conformi alla legge che possono essere tranquillamente utilizzati per la raccolta differenziata della frazione organica dei rifiuti devono riportare la scritta “biodegradabile e compostabile”, la citazione dello standard europeo “UNI EN 13432:2002” ed il marchio di un ente certificatore.

Annunciati altri controlli nei prossimi giorni.