CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Como, la consigliera fa la detective e scopre i badge (scaduti) per l’accesso al Centro migranti foto

Erano stati infilati nel muro della struttura di via Regina. Alessandra Locatelli in posto con la Digos per verificare: tesserini scaduti, ma possibilità di utilizzarli in altro modo."Importante ascoltare la gente che segnala..."

In attesa di essere messa nella giunta di Mario Landriscina – il suo nome è dato per sicuro come vice-sindaco – è e resta consigliera comunale della Lega Nord oltrechè segretaria cittadina del movimento. Alessandra Locatelli in serata ha fatto anche la detective su segnalazione di alcuni cittadini di via Regina che hanno visto alcuni degli ospiti della struttura (migranti arrivati in città da mesi) infilare qualcosa nel muro di cinta. “Sono andata con alcuni funzionari della Digos della Questura – precisa la segretaria cittadina della Lega – ed abbiamo trovato due badge per l’accesso alla struttura. Abbiamo già verificato, i tesserini non sono attivi, ma è facile pensare – aggiunge la LOcatelli – che il fatto che siano stati nascosti può fare intendere il loro utilizzo in modo illegale. Provvederò in qualità di consigliere comunale della Lega – precisa – ad informare le forze dell’ordine del territorio ed i gestori del centro per una attenta gestione degli ingressi”.

Alessandra Locatelli da mesi è in prima fila – anche durante la campagna elettorale, ma pure in tempi precedenti – per ascoltare le segnalazioni, la gente che spesso manifesta malumore e disagio:”E’ importante ascoltare i cittadini – chiude – il nostro ruolo istituzionale è quello di monitorare, segnalare e collaborare anche con le forze dell’ordine per garantire la sicurezza al primo posto a tutti i comaschi”.